terapia intensiva

Le frontiere dalla Cardiologia

  • Mar, 18/03/2014 - 13:07
Poche regole e tanta prevenzione per combattere le malattie del cuore. In Cardiologia al Brotzu si registrano 2.300 ricoveri all'anno.

Prevenzione, genere e novità della medicina le nuove frontiere della "Cardiologia"

  • Gio, 13/03/2014 - 15:02
Poche regole e tanta prevenzione per combattere le malattie del cuore. Niente fumo, attività fisica, alimentazione, controllo di pressione, colesterolo e glicemia. E poi c'è il fattore genetico. Meno fattori di rischio si hanno maggiore è la possibilità di scongiurare problemi cardiaci. Le patologie più diffuse sono legate a problemi coronarici, infarto e angina, ma anche lo scompenso cardiaco e le aritmie, oltre le malattie delle valvole del cuore. Mediamente nella Cardiologia dell'ospedale Brotzu di Cagliari si registrano 2.300 ricoveri all'anno. L'identikit delle persone che vengono accolte nel reparto diretto da Maurizio Porcu è facile da tracciare. "Si tratta di pazienti con malattie acute, di età orientativamente tra i 60 e gli 80 anni, con una percentuale sostanzialmente equilibrata tra uomini e donne, con una lieve prevalenza di uomini".

Porte aperte nelle terapie intensive pediatriche

  • Gio, 14/11/2013 - 12:59
Il 12% dei reparti non pone restrizioni nelle 24 ore alla presenza dei genitori; il 59% non permette la presenza costante di un genitore nemmeno nelle ore diurne; 5 le ore di visita in media al giorno; ai genitori è consentito rimanere accanto al figlio/a durante manovre ordinarie di nursing nel 62% dei reparti, durante manovre invasive nel 3% e durante manovre di rianimazione cardio-polmonare nel 9%; un terzo delle Terapie intensive pediatriche non ha una sala d’attesa per i familiari; nel 48% dei reparti ha preso avvio un ripensamento. Sono i dati dello studio nazionale pubblicato nel 2011 su Pediatric Critical Care Medicine.