talassemia

Dagli albori della scienza alla terapia genica: in viaggio con Moi nel pianeta talassemia

  • Gio, 20/02/2014 - 14:46
La scienza e il cuore. La medicina e la speranza. Una battaglia, quella contro la talassemia in Sardegna, che oggi ha aperto le porte della vita a tanti pazienti che in passato vivevano in un limbo, già condannati a morte sicura. Oggi con la talassemia si convive, ma più di tutto si vive. Una vita di trasfusioni, di medicine, di visite, ma la speranza di vita è diventata come quella di chiunque altro. Dopo la scomparsa di Cao e Galanello, il testimone è passato a Paolo Moi, che coi due luminari è cresciuto tra le corsie e i laboratori del Microcitemico. Moi è professore associato di Pediatria e direttore della seconda Clinica pediatrica dell’Università di Cagliari e dell’Uoc talassemie e altre anemie ereditarie. Ora è lui il punto di riferimento per i talassemici sardi. Lui che crede prepotentemente nella forza della ricerca per tentare di trovare una cura alla malattia.

Emergenza sangue, anche l'Arma scende in campo

  • Gio, 20/02/2014 - 11:43
Emergenza sangue, l'Arma scende in campo. I componenti dell'Associazione nazionale dei Carabinieri e il Comando Provinciale dei Carabinieri di Oristano saranno protagonisti di una giornata di raccolta straordinaria di sangue sabato 22 febbraio. L'evento “Tu doni, io vivo” è stato organizzato dall'associazione Thalassemici Oristano, in collaborazione con il Centro Trasfusionale dell'ospedale “San Martino” e l'Avis provinciale.

Ivano, guerriero contro la talassemia

  • Mer, 12/02/2014 - 10:37
Ivano Argiolas torna a New York per la sperimentazione di una nuova terapia genica.

La rivoluzione al Microcitemico

  • Gio, 30/01/2014 - 16:33
Un ospedale a totale misura di bambino, come l'avevano pensato Antonio Cao e Renzo Galanello.

Trapianti, parla il prof Licinio Contu

Licinio Contu, presidente dell'Admo Sardegna e presidente ADoCeS, sulle delle tecnologie per la tipizzazione del Dna dei donatori di midollo osseo lancia un appello alle istituzioni. "Sono passati tanti anni dal 1987 quando è nato il Registro sardo", spiega il prof pioniere dei trapianti in Sardegna, "ma per riuscire a mantenere il primato dobbiamo continuare a investire in tecnologie. Con 150-180mila euro si può acquistare un macchinario che permette di fare 40mila tipizzazioni in un mese, abbassando i costi a 30 euro per ognuna.

Donazioni midollo, Isola al top

  • Mer, 18/12/2013 - 14:24
Batte forte il cuore della Sardegna solidale. Batte nel petto di Rachele e Fabio, 21 e 26 anni, giovani donatori di cellule staminali. Facce pulite e parole semplici, Rachele e Fabio sono due dei 170 volontari sardi che dal 1992 a oggi hanno donato il midollo osseo, a favore di pazienti sardi, della Penisola o degli altri sparsi intorno al mondo. Un piccolo grande gesto che "li ha resi felici" ed è andato a riaccendere una speranza tra le persone affette da malattie ematologiche neoplastiche, leucemie o linfomi, e non neoplastiche, come la talassemia o l'anemia aplastica, per le quali la donazione di midollo osseo rappresenta una valida possibilità di trattamento e guarigione. Sono 83 le donazioni rimaste entro i confini dell'Isola, 49 quelle a favore di pazienti di altre regioni italiane, 30 in Europa, 8 tra Stati Uniti, Canada e Australia.

Pagine