Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (Sigo)

Festa della Donna: prima edizione (H)Open day ginecologia in 200 ospedali con i Bollini Rosa

  • Gio, 01/03/2018 - 14:54
Onda, in occasione della Festa della Donna che si celebra l’8 marzo, promuove un (H)Open day dedicato alla ginecologia. I 200 ospedali del nuovo network Bollini Rosa aderenti all'iniziativa offriranno gratuitamente alla popolazione femminile servizi clinico-diagnostici e informativi come consulenze e colloqui, esami strumentali, conferenze, info point e distribuzione di materiali divulgativi.

Contraccezione, un'italiana su quattro usa metodi non sicuri

  • Lun, 26/09/2016 - 16:58
Nel nostro Paese il 24,8% delle donne in età fertile utilizza sistemi poco sicuri per evitare una gravidanza indesiderata. Il 17,5% ricorre alla pericolosa pratica del coito interrotto, il 4,2% si affida ai metodi naturali e il 3,1% alla buona sorte o altri rimedi. La contraccezione ormonale viene scelta invece solo dal 16,2% delle italiane. Particolarmente basso risulta l’utilizzo nelle Regioni del Mezzogiorno e in Sicilia.

I ginecologi: "Contro malasanità in sala parto non servono nuove leggi"

  • Ven, 15/04/2016 - 11:50
“Per tutelare la salute delle neo-madri italiane e garantire la sicurezza in sala parto non c’è bisogno di nuove leggi. E’ sufficiente applicare al 100% la regolamentazione già vigente a partire dai provvedimenti stabiliti dalla riforma Fazio del 2010”. E’ quanto affermano la Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), l’Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI) e l’Associazione Ginecologi Universitari Italiani (AGUI). I ginecologi prendono così le distanze dal DDL sulla violenza ostetrica presentato dal deputato Adriano Zaccagnini, sostenuto da alcune associazioni e da un campagna virale sui social media.

Probiotici: in gravidanza dimezzano rischio allergie neonato

  • Mar, 02/02/2016 - 11:52
L’uso corretto di specifici probiotici fin dalla gravidanza e la loro somministrazione al bambino nell’arco del primo anno di età può ridurre del 50% l’incidenza di allergie nei neonati ad alto rischio. Il dato emerge dalle linee guida internazionali sui probiotici per la prevenzione delle malattie atopiche e autoimmuni promosse dalla World Allergy Organization (WAO) e dal Dipartimento di Epidemiologia Clinica e Biostatistica della McMaster University (Ontario, Canada). Eppure sono ancora poche le mamme che li usano in modo consapevole e i medici ginecologici e pediatri che li prescrivono a scopo preventivo. Solo in Italia, la percentuale di bimbi allergici è più che triplicata negli ultimi 20 anni: erano il 7% nel 1995, oggi ne soffre ben il 25% della popolazione pediatrica. Tra le forme più diffuse, la rinite allergica interessa un bambino su quattro in età evolutiva, seguita dall’asma (circa il 10%) e dalle allergie alimentari che colpiscono il 3% dei piccoli nei primi 2 anni di età.

Riorganizzare lo screening del tumore della cervice uterina

  • Lun, 01/02/2016 - 12:39
Riorganizzare lo screening del tumore della cervice uterina attraverso il passaggio dal Pap Test all’HPV Test. Incentivare la partecipazione ad altri programmi di salvaguardia della salute femminile, come il vaccino contro il Papillomavirus umano.

I ginecologi: "Risparmi per 5 miliardi col 50% in meno di medicina difensiva"

  • Lun, 19/10/2015 - 13:19
Cinque miliardi di euro l’anno. E’ questa la cifra che si può recuperare eliminando del 50% l’eccessivo ricorso alla medicina difensiva. Esami inutili, accertamenti superflui e prestazioni sanitarie evitabili, svolte dai clinici solo per evitare una possibile denuncia costano 10 miliardi ogni 12 mesi.

Pagine