polmoniti

Infezioni respiratorie: colpito ogni anno il 3 per cento di bambini sotto i 6 anni

  • Ven, 13/10/2017 - 11:21
Con l’arrivo del primo freddo aumenta il numero delle infezioni respiratorie infantili. Si calcola che ogni anno circa il 30% dei bambini italiani, in età pre-scolare, siano colpiti da polmoniti, bronchiti, faringiti, laringiti o tracheiti. La più grave è la bronchiolite.

Influenza, raggiunto il picco: a letto 2,6 milioni di italiani

  • Mar, 01/03/2016 - 12:09
L’influenza 2016 finora ha fatto registrare 2 milioni e 613mila casi, ma il virus sta rallentando la sua corsa. Il numero degli italiani colpiti nell’ultima settimana di rilevazione è in diminuzione: 342mila rispetto ai 366.600 del precedente monitoraggio, con un’incidenza pari a 5,7 casi per mille abitanti (nella settimana precedente era di 6,04 per mille).

Giornata mondiale contro le polmoniti, HappyAgeing: prevenire coi vaccini

  • Gio, 12/11/2015 - 13:20
HappyAgeing, Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo (www.happyageing.it), ricorda l'importante ricorrenza di oggi 12 novembre: la “Giornata mondiale delle polmoniti”, promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per richiamare l'attenzione sulla pericolosità delle malattie che colpiscono il sistema respiratorio. L'Oms ricorda infatti che le polmoniti sono la prima causa di morte nella prima infanzia e negli anziani. A mettere a repentaglio la salute degli over 65 sono proprio le infezioni scatenate dallo pneumococco.

Conversano (HappyAgeing): “Combattere le polmoniti pneumococciche per limitare il rischio cardiovascolare”

  • Mar, 27/01/2015 - 17:39
“Occorre combattere con tutti i mezzi a disposizione le polmoniti e tutte le patologie dell'apparato respiratorio per ridurre il rischio di problemi cardiovascolari. Nel caso delle polmoniti batteriche la vaccinazione contro lo pneumococco resta lo strumento più adeguato. Trattamento che andrebbe sempre accompagnato al vaccino antinfluenzale, sindrome che espone a pericoli rilevanti bronchi e polmoni”, così Michele Conversano, presidente di HappyAgeing, commenta i risultati di uno studio condotto dall'Università di Ottawa e pubblicato su Jama.