ipotiroidismo

I noduli tiroidei interessano fino al 25% della popolazione italiana

  • Gio, 02/10/2014 - 12:01
I noduli tiroidei interessano fino al 25% della popolazione italiana e sono una delle malattie endocrine più comuni; colpiscono la tiroide, ghiandola che produce ormoni essenziali per il benessere dell’individuo.

Malattie della tiroide, parla Mariotti

In Sardegna sono circa 200mila le persone colpite da una malattia della tiroide che rappresentano un problema rilevante anche a causa di una endemica carenza di iodio e dell’alta incidenza delle tiroiditi autoimmuni. Numerose quindi le iniziative, promosse da ospedali e associazioni dei pazienti, durante la settimana mondiale della tiroide, promossa dalle associazioni scientifiche tiroidee ed endocrinologiche nazionali (Ait, Sie, Ame) ed europee (Eta), volte a fare informazione e prevenzione.

Duecentomila sardi colpiti da malattie della tiroide

  • Gio, 22/05/2014 - 10:52
In Sardegna sono circa 200mila le persone colpite da una malattia della tiroide che rappresentano un problema rilevante anche a causa di una endemica carenza di iodio e dell’alta incidenza delle tiroiditi autoimmuni. Numerose quindi le iniziative, promosse da ospedali e associazioni dei pazienti, durante la settimana mondiale della tiroide, promossa dalle associazioni scientifiche tiroidee ed endocrinologiche nazionali (Ait, Sie, Ame) ed europee (Eta), volte a fare informazione e prevenzione. A concludere la settimana, un incontro di aggiornamento “Tiroide e malattie gastrointestinali” che si terrà sabato 24 maggio a Cagliari nella Facoltà di Medicina e Chirurgia, su un aspetto nuovo e ancora poco conosciuto rappresentato delle patologie della tiroide messe in relazione all’apparato gastrointestinale.

Ipotiroidismo, oggi più facile personalizzare la terapia

“Circa il 10% della popolazione italiana soffre di una patologia della tiroide e oltre il 3% è in terapia con levotiroxina (LT4), l’ormone sintetico della tiroide impiegato per il trattamento dell’ipotiroidismo. L’età media di inizio del trattamento si aggira intorno ai 40 anni e, conseguentemente, la terapia con levotiroxina determina il benessere delle persone per circa 30 anni e il benessere delle donne dal momento che l’ipotiroidismo colpisce il genere femminile nell’80% dei casi con picchi fino al 10-15% nel periodo post-menopausale”.

Pagine