impianto della valvola aortica via transcatetere (TAVI)

Italia all'avanguardia in Europa in angioplastica salva-infarto

  • Lun, 09/10/2017 - 12:39
Si apre domani a Milano la trentottesima edizione della Congresso nazionale della Società Italiana di cardiologia interventistica (GISE), nell’anno in cui si celebrano due innovazioni tecnologiche che hanno rivoluzionato la cura delle malattie cardiache.

Cardiochirurgia, a Roma summit internazionale sulla valvola aortica

  • Mar, 28/06/2016 - 12:51
È prepotentemente balzata agli onori della cronaca per il recentissimo intervento cardiochirurgico cui è stato sottoposto l’ex premier Silvio Berlusconi, ma la valvola aortica, e soprattutto le malattie che possono colpire questa e le altre valvole cardiache sono ancora delle perfette sconosciute, nel nostro Paese.

Stenosi aortica, allarme di cardiologi e cardiochirurghi: Tavi non riconosciute dal Ssn

  • Mar, 20/10/2015 - 13:42
Maggiore attenzione alla cura e abbattimento degli ostacoli che limitano il trattamento attraverso un preciso intervento di Ministero della salute e Regioni. Questi in sintesi i punti emersi dal convegno “Il costo sociale della stenosi aortica, una malattia sottovalutata” organizzato a Roma da Società Italiana di Cardiologia Invasiva (Gise), Centro Italiano Documentazione e Codifica in Sanità (Cidics), Società Italiana di Chirurgia Cardiaca (Sicch), con il patrocinio del Senato della Repubblica e il contributo non condizionante di Edwards Lifesciences. Al centro del dibattito lo studio “Analisi del consumo di risorse sanitarie nei pazienti affetti da stenosi aortica” e le raccomandazioni “Linee guida per la codifica delle procedure TAVI e degli altri interventi strutturali transcatetere sulle valvole cardiache”, documento realizzato da esperti di Gise, Sicch, Agenzie sanitarie regionali di Emilia Romagna e Toscana, in collaborazione con l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Cardiologia: bassa mortalità e ridotto rischio di ictus nella Tavi con la nuova valvola Sapien 3

  • Lun, 25/05/2015 - 15:01
Tasso di sopravvivenza a un anno dall’intervento del 91,6% e una bassa incidenza di ictus e di leak paravalvolare: sono questi i risultati relativi ai primi pazienti europei ad alto rischio ad aver ricevuto l’impianto della valvola aortica Sapien 3 via transcatetere (TAVI) con accesso transfemorale presentati all’EuroPCR 2015, uno dei più importanti congressi di cardiologia europei, che si è appena concluso a Parigi.