farmaci biosimilari

AssoGenerici: "Il paziente chiede informazioni sull’efficacia e la sicurezza del farmaco, che sia branded o meno"

  • Ven, 14/11/2014 - 13:15
“A più di un decennio dall’introduzione del farmaco equivalente in Italia l’indagine di Cittadinanzattiva pone sul tappeto alcuni dati importanti, soprattutto sulla percezione di questi medicinali, e più recentemente dei biosimilari, da parte non genericamente del pubblico, ma dei pazienti che li assumono ogni giorno” così Francesco Colantuoni, vicepresidente di AssoGenerici e Coordinatore dell’Ibg (Italian biosimilars group) commenta i dati dell’Indagine civica sull’esperienza dei pazienti rispetto all’uso dei farmaci, con focus su farmaci biologici e biosimilari” presentata ieri a Roma.

Biologici e biosimilari, medici e pazienti chiedono più tutele per la sicurezza

  • Ven, 18/07/2014 - 15:03
Considerare le esigenze di risparmio del Servizio Sanitario senza mettere in discussione la sicurezza dei pazienti, che non possono essere “spostati” da una terapia a un’altra per ragioni di budget e in assenza di evidenze scientifiche adeguate. Promuovere il diritto del paziente alla continuità terapeutica e coinvolgerlo nelle decisioni sulla propria terapia. Sono queste le indicazioni che emergono dal ciclo di incontri “Il valore del farmaco biologico tra continuità terapeutica e sostenibilità economica” che si sono svolti in cinque città italiane (Milano, Venezia, Ancona, Firenze e Napoli).

Tumori, il 91% degli oncologi teme effetti dei tagli

  • Ven, 31/01/2014 - 13:35
Il 98% degli oncologi italiani utilizza i farmaci biotecnologici, efficaci contro la gran parte dei tumori. E l’88% è convinto che la decisione sulla sostituibilità con i biosimilari, prodotti simili ma non uguali ai più complessi originali biotech, debba essere di esclusiva competenza dell’oncologo. Molto sentito il tema dei tagli alla spesa sanitaria, che per il 91% (83% nel marzo 2013) pesano sulla capacità di curare al meglio i pazienti, con un incremento dell’8% in pochi mesi. I dati emergono dal sondaggio nazionale condotto dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) a novembre e dicembre 2013 fra i propri soci, a cui hanno risposto 858 camici bianchi, presentato oggi a Milano in un incontro con i giornalisti.