Endocrinologia

Dieta, modulazione ormonale e rischio cardiovascolare

Mangiare nel modo giusto, nutrirsi in modo sano e senza eccedere nelle quantità. Perché siamo quello che mangiamo. Non ha dubbi Guido Almerighi, direttore del Servizio di Endocrinologia dell'Asl 8 di Cagliari e presidente regionale della Sio, Società Italiana dell'Obesità, che per indagare sul legame tra dieta, modulazione ormonale e rischio cardiovascolare ha organizzato un incontro il 9 maggio 2015 al Caesar's Hotel di Cagliari.

Carcinoma della tiroide in aumento nel mondo: non stop di tre giorni a Roma con i massimi esperti

  • Gio, 07/05/2015 - 10:30
Inaugura oggi a Roma una non stop di tre giorni sul tumore della tiroide. "I registri tumori internazionali documentano come il carcinoma della tiroide sia in rapido aumento in tutti i paesi del mondo, spiega Sebastiano Filetti, professore di Medicina Interna alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Roma "Sapienza".

Capelli: in 4 casi su 10 la caduta dipende da cause generali e non da problemi specifici

  • Lun, 30/03/2015 - 12:07
“Quando la caduta dei capelli è causata da una patologia sistemica, trattando la causa si ha anche la risoluzione del problema". Lo spiega Antonino Di Pietro, direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis, presentando l'avvio ad aprile, nell'Istituto all’interno della Clinica Sant’Ambrogio di Milano, di uno studio osservazionale sulla caduta dei capelli nelle giovani donne per approfondire le cause di questo problema: a tutte verrà eseguita una epiluminescenza oltre ad altri accertamenti che si riterranno necessari.

Esperti a Torino: "Helicobacter pylori interferisce con la terapia dell'ipotiroidismo"

  • Ven, 21/11/2014 - 13:13
L’assorbimento dei farmaci, e quindi la loro efficacia terapeutica, può essere modificata da diverse condizioni, patologiche e non. “Tra le condizioni patologiche, spiega Dino Vaira, professore ordinario di Medicina Interna all’Alma Mater Studiorum di Bologna, intervenendo al convegno “Novità, dubbi e certezze in tema di terapia con L-tiroxina” a Torino, vi è l’infezione da Helicobacter pylori: questo batterio è responsabile della gastrite e dell’ulcera gastrica in 25 milioni di italiani. L’Helicobacter pylori altera la secrezione gastrica e, se per tante terapie la concomitante presenza dell’HP, può non riflettersi negativamente sul buon andamento delle cure, non è così in chi è ipotiroideo. La levotiroxina, l’ormone sintetico della tiroide, risente in modo rilevante dell’acidità gastrica e se questa è alterata dai farmaci impiegati per il trattamento di gastrite e H.P. si rischia di vanificare in parte la terapia.

Per 14 milioni di italiani con una patologia endocrina cure “Arlecchino”

“I centri di endocrinologia, ospedalieri o sul territorio, curano un numero molto rilevante di pazienti, considerando che devono assicurare la gestione clinica di tre tra le più diffuse patologie. Infatti, il diabete, le malattie della tiroide e l’osteoporosi colpiscono, insieme, circa 14 milioni di italiani e il loro trattamento assorbe risorse dal Ssn per oltre 13 miliardi di euro, pari a circa al 10% della spesa sanitaria globale, sostiene Roberto Castello, presidente Ame, Associazione medici endocrinologi.

I noduli tiroidei interessano fino al 25% della popolazione italiana

  • Gio, 02/10/2014 - 12:01
I noduli tiroidei interessano fino al 25% della popolazione italiana e sono una delle malattie endocrine più comuni; colpiscono la tiroide, ghiandola che produce ormoni essenziali per il benessere dell’individuo.

Pagine