Efisio Defraia

Carcinoma mammario, sabato congresso al T Hotel

  • Gio, 26/11/2015 - 13:39
Il carcinoma mammario rappresenta la neoplasia più frequente del sesso femminile con una incidenza in costante aumento: 48mila nuovi casi in Italia e circa 1.200 in Sardegna nel 2014. Per contro grazie alla diagnosi precoce, all'approccio terapeutico multidisciplinare quale quello che si realizza nelle “Breast Unit”, alle moderne tecniche diagnostiche e terapeutiche, si registra un altrettanto progressivo miglioramento della prognosi, con sopravvivenze a 10 anni fino al 98% nei casi più favorevoli.

Tumore al polmone: oltre mille casi all'anno in Sardegna

In Sardegna il tumore al polmone colpisce ogni anno circa 1.020 persone (40.000 in tutta Italia). È la terza neoplasia più frequente ma gli italiani non sembrano essere ben informati sulle cause. 8 cittadini su 10 non sanno che il fumo passivo provoca la malattia. Una diffusa ignoranza che preoccupa, visto che la metà (il 49%) ammette di accendersi spesso una “bionda” in presenza di bambini. E per il 43% smettere con le sigarette non riduce il rischio di sviluppare questa patologia.

Alimentazione, dieta mediterranea e tumori

Tumori e alimentazione. Efisio Defraia, responsabile della divisione Oncologia Medica dell'ospedale “Businco” di Cagliari parla dell'importanza dell'alimentazione nella prevenzione dei tumori e in modo particolare della dieta mediterranea. "Tutti gli organi possono essere bersaglio di una cattiva alimentazione, a partire dalla cavità orale, esofago, stomaco, per arrivare fino all'intestino crasso, ma anche al seno. Ma quello che è più pericoloso sono gli abusi: di cibo, di calorie, di alcol.

Dolore acuto persistente e cronico: Efisio Defraia, Oncologia Medica "Businco"

Diffondere la cultura del dolore partendo dalle esperienze cliniche che i medici di medicina generale e gli specialisti di varie discipline si trovano ad affrontare ogni giorno negli ambulatori e nei reparti per creare un'alleanza diagnostica e terapeutica che metta al centro il paziente. E' questo lo scopo del Corso regionale di Terapia del dolore, giunto quest'anno all'ottava edizione, che ha riunito a Cagliari medici e professionisti della sanità nel corso di una tavola rotonda.