Brotzu

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare

Quando arriva la malattia nella vita di un bambino la cosa più difficile è restare attaccati alla quotidianità. Ancora di più se il piccolo paziente è ricoverato in ospedale. I ritmi della giornata sono scanditi da visite, prelievi, analisi e i bambini spesso si perdono. Ma c'è una cosa che li tiene ancorati alla loro condizione di bambini, la possibilità di proseguire il percorso scolastico anche tra le corsie dell'ospedale, opportunità da pochi conosciuta e spesso poco sfruttata.

Chirurgia del ginocchio, domani confronto tra esperti al Brotzu

  • Gio, 20/03/2014 - 12:55
Le nuove tecniche di ricostruzione del legamento crociato anteriore e posteriore sono al centro dell'incontro di domani che vedrà riuniti dalle 9.30 nella sala Cicu del Brotzu i big dell'Ortopedia. Il corso, organizzato da Giuseppe Dessì, direttore della Sc di Ortopedia e traumatologia del Brotzu di Cagliari, specialista in anestesia e rianimazione, membro della Commissione nazionale di ricerca sanitaria, direttore della Scuola infermiere volontarie della Croce rossa italiana sezione di Cagliari, rappresenta un momento di confronto su un problema che riguarda soprattutto chi pratica sport.

Le frontiere dalla Cardiologia

  • Mar, 18/03/2014 - 13:07
Poche regole e tanta prevenzione per combattere le malattie del cuore. In Cardiologia al Brotzu si registrano 2.300 ricoveri all'anno.

Prevenzione, genere e novità della medicina le nuove frontiere della "Cardiologia"

  • Gio, 13/03/2014 - 15:02
Poche regole e tanta prevenzione per combattere le malattie del cuore. Niente fumo, attività fisica, alimentazione, controllo di pressione, colesterolo e glicemia. E poi c'è il fattore genetico. Meno fattori di rischio si hanno maggiore è la possibilità di scongiurare problemi cardiaci. Le patologie più diffuse sono legate a problemi coronarici, infarto e angina, ma anche lo scompenso cardiaco e le aritmie, oltre le malattie delle valvole del cuore. Mediamente nella Cardiologia dell'ospedale Brotzu di Cagliari si registrano 2.300 ricoveri all'anno. L'identikit delle persone che vengono accolte nel reparto diretto da Maurizio Porcu è facile da tracciare. "Si tratta di pazienti con malattie acute, di età orientativamente tra i 60 e gli 80 anni, con una percentuale sostanzialmente equilibrata tra uomini e donne, con una lieve prevalenza di uomini".

Autismo, Doneddu: serve l'inclusione

"Per l'autismo serve prima di tutto l'integrazione". Giuseppe Doneddu, direttore del Centro del Brotzu che si occupa di autismo, ha fatto il punto della situazione in Sardegna nel corso della presentazione del libro "Una notte ho sognato che parlavi. Così ho imparato a fare il padre di un figlio autistico", di Gianluca Nicoletti. Per Doneddu la prima cosa è "l'inclusione e non l'istuzionalizzazione, la disabilità va il più possibile integrata", il Centro che dirige al Brotzu interviene per migliorare la qualità di vita delle persone con familiari autistici.

Pagine