A.L.I.Ce. Italia Onlus

Donne ed ictus: associazione pericolosa tra pillola anticoncezionale, fumo ed emicrania

  • Mar, 23/01/2018 - 13:22
Il 55% delle morti delle donne, in Europa, è causato da cardiopatia ischemica e ictus. Dopo gli 80 anni, le donne colpite da ictus sono il 20% in più rispetto agli uomini.

Ictus cerebrale: presentato il nuovo studio sulla neuroriabilitazione di A.L.I.Ce. Italia Onlus

  • Gio, 26/10/2017 - 11:18
Solo sei Regioni in Italia presentano Percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali aggiornati e attivi per la riabilitazione di pazienti post-ictus. Sono Valle d’Aosta, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Emilia-Romagna e Marche.

Ictus cerebrale, dal feto al giovane adulto: fino a 13 casi su 100mila bambini

  • Mer, 14/12/2016 - 15:02
L’ictus cerebrale è un problema emergente anche in età pediatrica (sotto i 15 anni): l’incidenza annua è fino a 13 casi su 100.000 bambini ed è paragonabile a quella dei tumori cerebrali infantili.

Ictus: da fenomeno acuto a malattia cronica. Siamo pronti ad affrontarlo?

  • Mer, 28/10/2015 - 12:12
Considerare l’ictus cerebrale non soltanto un fenomeno “acuto” da gestire in emergenza ma, in un’accezione più ampia, un evento determinato da una molteplicità di fattori, sui quali non esiste ancora una piena consapevolezza, nei confronti dei quali si può intervenire con un’opportuna attività di sensibilizzazione e prevenzione e, nel caso si verifichi, con la messa in atto di un adeguato percorso di riabilitazione. Tutto ciò in una logica di continuità assistenziale tra ospedale e territorio e una stretta collaborazione tra specialista e Medico di Medicina Generale. Elemento, questo, frutto di una elaborazione culturale di recente acquisizione, che necessita, quindi, di un perfezionamento e di interventi incisivi.

Ictus: un nemico speciale per le donne

  • Mer, 22/10/2014 - 12:22
Il 43% degli ictus colpisce le donne, ma il 61% delle morti per ictus è appannaggio del genere femminile. Nelle donne questa patologia uccide il doppio del tumore mammario e si calcola che 1 donna su 5 avrà un ictus nell’arco della sua vita (per gli uomini 1 su 6), considerando che le donne vivono più a lungo degli uomini aumenta quindi la probabilità di avere un ictus. Anche sul fronte dei fattori di rischio, le notizie non sono confortanti per il genere femminile: il fumo e il diabete sono più pericolosi per le donne che per gli uomini. Il danno prodotto da una sigaretta in una donna equivale a quello prodotto da 5 sigarette nell’uomo. Il diabete moltiplica il rischio di malattie vascolari da 3 a 5 volte nella donna.