Aimac

Depressione: sottovalutata da molte persone con tumore, diabete e malattie reumatiche

  • Lun, 29/05/2017 - 15:46
La depressione colpisce 1 persona su 4 con malattie reumatiche, quasi un malato di tumore su 6 e il 2% di chi ha il diabete; sottovalutata perché considerata dal 41% una semplice conseguenza della propria malattia. Per la cura quasi 1 su 2 è seguito dal medico di medicina generale e solo il 19% da uno psichiatra; solo 1 su 2 segue una terapia farmacologica adatta; paura della dipendenza da farmaci per oltre il 40% e rifiuto di assumere ulteriori medicinali (26%) i principali timori legati alla cura della depressione

Tumori, appello associazioni: "La tutela della fertilità è un diritto negato"

  • Mer, 17/12/2014 - 13:05
La possibilità di diventare madri dopo il cancro è un diritto ancora negato in Italia. Ogni anno circa 1.500 donne colpite da tumore chiedono ai medici di preservare la fertilità ma i farmaci anti-sterilità sono a totale carico delle pazienti, perché non rientrano tra quelli prescrivibili per questo specifico scopo, nonostante numerosi studi scientifici abbiano dimostrato la loro sicurezza ed efficacia.

"Tumori, serve più collaborazione tra oncologi e medici di famiglia"

  • Lun, 27/10/2014 - 12:56
Il 73% dei pazienti riconosce il valore della collaborazione fra oncologo e medico di famiglia per la gestione della sua malattia. Ma oltre la metà (54%) giudica oggi questo rapporto insufficiente. Opinione condivisa anche dai clinici: per il 57% di loro la cooperazione ospedale-territorio è inadeguata. Oncologi e medici di famiglia non si parlano o si parlano poco e questo pesa nella gestione della patologia, soprattutto dopo la fase acuta.

Tumore al pancreas, il fumo aumenta rischio del 70%

  • Mer, 27/11/2013 - 13:26
Le sigarette aumentano del 70% la probabilità di sviluppare un tumore fatale al pancreas: sono il principale fattore di rischio evitabile per questo tipo di cancro. Una malattia aggressiva, difficile da individuare in fase iniziale e in costante aumento: nel 2013 colpirà 12.200 persone. “Non necessita sicuramente di ulteriori fattori esterni che possano favorirla, come il fumo – spiega Stefano Cascinu, presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica, Aiom.