Aifa

Ok di Aifa a rimborsare ipilimumab per pazienti adulti con melanoma avanzato

  • Mar, 16/09/2014 - 11:56
Nel 2013, in Italia sono stati diagnosticati quasi 10.500 nuovi casi di melanoma maligno e sono state stimate circa 1.500 nuove diagnosi di melanoma avanzato. Bristol-Myers Squibb ha annunciato oggi la decisione dell'Aifa di rimborsare ipilimumab per i pazienti adulti con melanoma avanzato (non operabile o metastatico) non precedentemente trattati (prima linea).

Rivaroxaban ottiene rimborsabilità per trattamento in acuto dell’embolia polmonare

  • Lun, 01/09/2014 - 12:42
L’Agenzia italiana del Farmaco ha approvato il 30 luglio, con inserimento in Gazzetta Ufficiale, la rimborsabilità del nuovo anticoagulante orale rivaroxaban per il trattamento in acuto dell’embolia polmonare (EP). Con rivaroxaban si garantisce una nuova opzione di trattamento, che permette di trattare i pazienti affetti da questa patologia con un solo farmaco orale fin dal primo giorno della fase acuta.

Aifa: su farmaci in cnn e "100 giorni" sempre impegnati a rispettare i tempi

  • Mer, 23/07/2014 - 11:12
L'Agenzia italiana del farmaco precisa in una nota stampa come sui farmaci inseriti nella fascia cnn e sui "100 giorni" si siano sempre impegnati per rispettare i tempi.

Biologici e biosimilari, medici e pazienti chiedono più tutele per la sicurezza

  • Ven, 18/07/2014 - 15:03
Considerare le esigenze di risparmio del Servizio Sanitario senza mettere in discussione la sicurezza dei pazienti, che non possono essere “spostati” da una terapia a un’altra per ragioni di budget e in assenza di evidenze scientifiche adeguate. Promuovere il diritto del paziente alla continuità terapeutica e coinvolgerlo nelle decisioni sulla propria terapia. Sono queste le indicazioni che emergono dal ciclo di incontri “Il valore del farmaco biologico tra continuità terapeutica e sostenibilità economica” che si sono svolti in cinque città italiane (Milano, Venezia, Ancona, Firenze e Napoli).

Sofosbuvir ed epatite C, appello dei malati al ministro Lorenzin

  • Sab, 12/07/2014 - 17:32
Non c’è pace per l’esercito di pazienti con epatite C che stanno aspettando da diversi mesi il primo di una serie di farmaci potentissimi in grado di curare l’infezione, in 12 o 24 settimane (a seconda delle caratteristiche del paziente) e con percentuali di eradicazione virale mai viste prima. La vera grande innovazione è che questi farmaci possono essere utilizzati anche in pazienti con malattia avanzata, in lista di attesa per il trapianto di fegato, nel post trapianto epatico, tutti soggetti che non avevano altre opzioni terapeutiche, molti dei quali condannati fino a poco tempo fa ad un lungo e doloroso cammino verso la morte.

Protocollo d’intesa Aifa-Eupati per l’empowerment dei pazienti

  • Gio, 03/07/2014 - 16:38
Investire sull’empowerment e l’educazione del paziente per promuoverne la partecipazione qualificata nei percorsi di sperimentazione, sviluppo e monitoraggio dei farmaci. È lo scopo del protocollo d’intesa firmato oggi a Roma dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e dall’European Patients' Academy on Therapeutic Innovation (Accademia Europea dei pazienti sull'Innovazione Terapeutica, Eupati), il Consorzio di associazioni di pazienti, mondo accademico e organizzazioni no profit, che si occupa di accrescere le competenze e la consapevolezza dei pazienti in materia di sviluppo di nuovi trattamenti.

Pagine