acqua

SAFE WATER 2018 – 2020: il progetto della Società Italiana di Medicina Ambientale per un uso consapevole dell’acqua

  • Mar, 22/05/2018 - 12:19
In Italia disponiamo di circa 7.841 corpi idrici superficiali, 534 grandi invasi e oltre 8.000 piccoli invasi con un consumo che è cresciuto del 600% dal secolo scorso: condizione che mette a rischio gli approvvigionamenti al verificarsi di eventi siccitosi.

Acqua, le regole del bere sano

  • Mar, 07/11/2017 - 12:46
L’acqua è il principale costituente del corpo umano, rappresentando il 50-60 per cento del peso corporeo. L’uomo, al pari degli altri vertebrati terrestri, è dotato di meccanismi fisiologici volti a mantenere l’equilibrio idro-salino, non solo per conservare l’acqua, essenziale per la vita, ma anche per eliminare quella in eccesso.

Allarme acqua a Cagliari e hinterland: l'Asl rassicura

  • Ven, 14/02/2014 - 15:09
Allarme acqua a Cagliari e hinterland: l'Asl rassicura. Resta il divieto di utilizzare ancora l'acqua del rubinetto per il consumo diretto o per la preparazione di cibi dove risulti integrata nell'alimento, come minestre, brodi, o per preparare il caffè, ma si può usare per preparare la pasta, lavare i piatti, per usi igienici, senza alcun problema. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella sede di via Piero della Francesca 1 a Cagliari Giorgio Carlo Steri, direttore del Servizio igiene e alimenti e della nutrizione della Asl, ha spiegato che "la valutazione del rischio effettuata non ha rilevato problemi per la salute.

Acqua, appello dei medici di famiglia: bevete di più

  • Gio, 23/01/2014 - 14:52
Poco più di un litro al giorno. Ecco la quantità media di liquidi che gli italiani introducono nel loro organismo. Un valore decisamente troppo basso, inferiore del 50% rispetto alle raccomandazioni mediche, che minaccia soprattutto la salute dei più piccoli. Il 66% dei bimbi italiani non beve a sufficienza prima di sedersi sui banchi di scuola. Le conseguenze sono prestazioni cognitive rallentate, fino al 14% in meno rispetto ai coetanei idratati correttamente. Ma assumere pochi liquidi è un aspetto comune a tutte le età. La conferma viene dallo studio LIZ, condotto per la prima volta su 2mila pazienti in tutto il territorio.