Sla, Sclerosi laterale amiotrofica

La Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) è conosciuta anche come malattia di Lou Gehrig, dal nome del famosissimo giocatore statunitense di baseball che ne fu colpito, o malattia di Charcot dal nome del neurologo francese che, per primo alla fine dell’800, la scoprì. Il significato letterale è: raggrinzimento (sclerosi) della porzione laterale (laterale) del midollo spinale e perdita del trofismo o nutrimento muscolare (amiotrofica). La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una patologia degenerativa dei motoneuroni, cioè delle cellule nervose localizzate nella corteccia cerebrale (1° motoneurone o motoneurone centrale), nel midollo spinale e nel tronco dell'encefalo (2° motoneurone o motoneurone periferico), responsabili del movimento della muscolatura volontaria. La degenerazione progressiva dei motoneuroni conduce alla loro morte: quando i motoneuroni muoiono, la capacità del cervello di muovere il muscolo è irrimediabilmente perduta, viene così compromessa l'azione volontaria dell'atto muscolare. Nella fase avanzata, la patologia degenera sino alla paralisi completa, mentre la mente e le capacità intellettive rimangono inalterate. La Sla è una malattia rara che interessa prevalentemente l'età adulta, tra i 50 e i 60 anni, anche se ultimamente l’età si sta abbassando.

Sul fronte Sla, l'Isola vanta un record negativo: in Europa si ammalano due persone ogni centomila abitanti, in Italia l'incidenza è di sei malati, In Sardegna sono 18 ogni centomila, cioè il triplo.

Focus Sla, dagli sviluppi della ricerca alle nuove terapie

  • Ven, 21/09/2018 - 17:29
AISLA, l’Associazione italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e Fondazione AriSLA, principale organismo in Italia che finanzia progetti di ricerca sulla SLA, organizzano l’evento di divulgazione scientifica ‘Focus SLA’, nelle giornate 27-28-29 settembre a Genova, nella prestigiosa sede di Palazzo Meridiana (Salita San Francesco 4).

Sclerosi laterale amiotrofica: ricerca dell'Università di Sassari sulla rivista "Viruses"

  • Mar, 11/09/2018 - 14:40
Un gruppo di ricerca dell'Università di Sassari ha firmato uno studio che contribuisce a far luce sulla genesi della sclerosi laterale amiotrofica, intitolato "Disruption by SaCas9 Endonuclease of HERV-Kenv, a Retroviral Gene with Oncogenic and Neuropathogenic Potential, Inhibits Molecules Involved in Cancer and Amyotrophic Lateral Sclerosis". La ricerca, realizzata da Gabriele Ibba, Claudia Piu, Elena Uleri, Caterina Serra e Antonina Dolei, è stata pubblicata sulla rivista scientifica internazionale "Viruses".

#SLAvoriamoperte, l'impegno di AriSLA per la giornata delle malattie rare

  • Lun, 26/02/2018 - 18:03
Due le iniziative con cui quest’anno AriSLA, Fondazione Italiana di ricerca per la SLA, ha voluto rafforzare la sua adesione alla ‘Giornata delle malattie rare’, che si celebra dal 2008 l’ultimo giorno di febbraio, una data importante per porre l’attenzione sui bisogni delle persone con patologie rare, sui loro famigliari e sulla necessità di supportare la ricerca quale strumento fondamentale per migliorare la vita di queste persone.

Giornata Nazionale sulla Sla

  • Ven, 15/09/2017 - 12:29
Il 17 settembre 300 volontari di AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, saranno in oltre 150 piazze italiane per celebrare la Giornata Nazionale sulla SLA per raccogliere fondi da destinare al sostegno delle persone colpite da questa malattia che sono oltre 6000 in Italia.

Ricerca: fitoderivati da piante indiane rallentano i sintomi della Sla

  • Gio, 02/02/2017 - 13:19
Alcuni fitoderivati estratti dalla Withania somnifera e dalla Mucuna pruriens, piante impiegate da secoli dalla medicina tradizionale indiana (Ayurveda), sono in grado di rallentare e contrastare una serie di sintomi e di alterazioni cellulari, sub-cellulari e molecolari associati alla Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) causata dalla sovra-espressione di una proteina, la SOD1, nei neuroni che controllano il movimento.

Pagine