Malattie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari sono tra le principali cause di morbosità, invalidità e mortalità. Le malattie del cuore e dei vasi, come infarto e ictus sono la causa maggiore di morte nel mondo con oltre 17 milioni di morti ogni anno. Negli Usa, nei Paesi Ue e in Italia sono la prima causa di morte. Nel nostro Paese sono responsabili del 44% di tutti i decessi. Chi sopravvive a un attacco cardiaco diventa un malato cronico, con conseguente carico sul sistema sanitario nazionale.

Ictus e Fibrillazione Atriale: "Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello"

  • Gio, 12/05/2016 - 14:39
Torna per il quarto anno consecutivo la campagna di prevenzione “Ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello” promossa da A.L.I.Ce Emilia Romagna – Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale, con attività rivolte alla popolazione per sensibilizzare i cittadini relativamente ai fattori di rischio dell’ictus cerebrale, tra cui laFibrillazione Atriale, una frequente anomalia del ritmo cardiaco, che è causa del 15-20% di tutti gli ictus trombo-embolici, con una prevalenza sulla popolazione italiana fra l’1% e il 2%.

Una app per ottimizzare la terapia del paziente anziano con infarto acuto

  • Gio, 12/05/2016 - 14:29
La percentuale crescente di invecchiamento della popolazione pone in primo piano il trattamento degli anziani nella pratica cardiologica, in particolare per quanto riguarda la sindrome coronarica acuta.

Amico del cuore: dopo l’infarto il colesterolo conta

  • Gio, 07/04/2016 - 14:49
Dopo l’infarto il colesterolo conta” è un progetto educazionale rivolto ai pazienti che hanno superato un evento coronarico acuto (infarto o angina), promosso da ANMCO – Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, Fondazione “per il Tuo cuore” e Conacuore onlus con il supporto non condizionante di MSD Italia.

Gise Activity Data: a Milano summit della Cardiologia interventistica

  • Lun, 04/04/2016 - 12:54
La Cardiologia interventistica ha fatto negli ultimi due decenni passi da gigante nel trattamento delle patologie cardiovascolari e ha aperto nuovi scenari di cura: lo indicano i dati di attività di 257 centri cardiologici di emodinamica che ogni anno la Società Italiana di Cardiologia Interventistica (SICI-GISE) rileva puntualmente su tutto il territorio nazionale.

Pagine