Malattie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari sono tra le principali cause di morbosità, invalidità e mortalità. Le malattie del cuore e dei vasi, come infarto e ictus sono la causa maggiore di morte nel mondo con oltre 17 milioni di morti ogni anno. Negli Usa, nei Paesi Ue e in Italia sono la prima causa di morte. Nel nostro Paese sono responsabili del 44% di tutti i decessi. Chi sopravvive a un attacco cardiaco diventa un malato cronico, con conseguente carico sul sistema sanitario nazionale.

MAURIZIO PORCU

Maurizio Porcu, direttore della struttura complessa di Cardiologia dell'Azienda Ospedaliera “G. Brotzu” di Cagliari

Curriculum formativo e professionale

Prevenzione, genere e novità della medicina le nuove frontiere della "Cardiologia"

  • Gio, 13/03/2014 - 15:02
Poche regole e tanta prevenzione per combattere le malattie del cuore. Niente fumo, attività fisica, alimentazione, controllo di pressione, colesterolo e glicemia. E poi c'è il fattore genetico. Meno fattori di rischio si hanno maggiore è la possibilità di scongiurare problemi cardiaci. Le patologie più diffuse sono legate a problemi coronarici, infarto e angina, ma anche lo scompenso cardiaco e le aritmie, oltre le malattie delle valvole del cuore. Mediamente nella Cardiologia dell'ospedale Brotzu di Cagliari si registrano 2.300 ricoveri all'anno. L'identikit delle persone che vengono accolte nel reparto diretto da Maurizio Porcu è facile da tracciare. "Si tratta di pazienti con malattie acute, di età orientativamente tra i 60 e gli 80 anni, con una percentuale sostanzialmente equilibrata tra uomini e donne, con una lieve prevalenza di uomini".

Sitecs: "Vaccino antinfluenzale riduce rischio infarti del 36%"

  • Gio, 13/03/2014 - 13:05
Il vaccino antinfluenzale riduce del 36% la probabilità di essere colpiti da infarto. Un beneficio protettivo evidente soprattutto nella popolazione a rischio. “Parliamo in particolar modo degli anziani, delle persone con una malattia cardiovascolare o già andate incontro, recentemente, ad attacchi coronarici.

Fibrillazione atriale, ictus e nuovi anticoagulanti orali

  • Mar, 11/03/2014 - 12:38
E’ ormai dimostrato che la fibrillazione atriale è causa del 15% di tutti gli ictus cardioembolici. Ciò significa che in Italia dei 200.000 casi di ictus stimati all’anno, 30.000 sono determinati da questa frequente anomalia del ritmo cardiaco, la cui prevalenza è stimata intorno all’1% della popolazione (ma ben il 10% degli ultra ottantenni). A Benevento alcuni incontri formativi tra specialisti cardiologi e medici di medicina generale hanno messo in luce i rischi trombo-embolici per la popolazione e le novità apportate dai nuovi anticoagulanti orali nella pratica clinica quotidiana.

Vertici Simeu, arrivano Manca e Casula

  • Ven, 14/02/2014 - 13:56
Il direttore dell'unità operativa di Pronto Soccorso dell'ospedale “San Martino” di Oristano Salvatore Manca è stato riconfermato lo scorso 11 febbraio presidente regionale per la Sardegna della Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza (Simeu). Entra invece nel consiglio direttivo nazionale della Simeu Corrado Casula, medico soccorritore del Servizio 118 e pronto soccorso, istruttore nel settore dell'urgenza sanitaria e già responsabile della formazione in emergenza della Asl 5.

Cardiologia aperta al Brotzu per la settimana del cuore

  • Lun, 10/02/2014 - 15:18
C'è anche l'ospedale Brotzu di Cagliari tra i centri che aderiscono alla quinta campagna nazionale di sensibilizzazione della Fondazione “per il Tuo Cuore” Onlus, dell'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri (Anmco), dedicata quest'anno alla prevenzione della morte cardiaca improvvisa soprattutto nei giovani e negli sportivi. Dal 10 al 16 febbraio oltre 700 reparti di cardiologia aderenti alla campagna "Al cuor non si comanda" saranno aperti in tutta Italia per incontri informativi, visite gratuite e iniziative educative. Telefonando al 45595 sarà inoltre possibile fare una donazione per sostenere la ricerca scientifica e le attività della Fondazione per la prevenzione della morte improvvisa. Dal 10 al 15 Febbraio nella postazione cardiologica nell’atrio dell’ospedale Brotzu medici e degli infermieri della SC di Cardiologia del Brotzu dalle 18.30 alle 20 saranno a disposizione per il calcolo del rischio cardiovascolare, per la rilevazione della pressione arteriosa e per fornire tutti i consigli per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Pagine