Diabete

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio, zuccheri, nel sangue (iperglicemia) e dovuta a un’alterata quantità o funzione dell’insulina. L’insulina è l’ormone, prodotto dal pancreas, che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo utilizzo come fonte energetica. Quando questo meccanismo è alterato, il glucosio si accumula nel circolo sanguigno. Leggi tutto

Salute: circa 4 milioni le donne coinvolte quotidianamente col diabete

  • Mar, 08/03/2016 - 14:08
“Sono circa 4 milioni, 1 su 8, le donne coinvolte quotidianamente con il diabete, 1,9 milioni ne soffrono in prima persona, una quota uguale, se non superiore visto che sono oltre 4 milioni in totale le persone con diabete in Italia, per ‘procura’ occupandosi ogni giorno di figli, mariti o compagni con questa malattia. A tutte loro è dedicato il convegno ‘Donna e diabete in Regione Lombardia’, che Associazione Amici del Diabetico ha organizzato domani a Milano, al Palazzo della Regione Lombardia, in collaborazione con ASST Fatebenefratelli Sacco e Regione Lombardia”, spiega Antonino Arini, Presidente Associazione Amici del Diabetico Onlus.

Prevenzione: al via il progetto sul diabete di tipo 2 nell'Area vasta di Cagliari

  • Dom, 24/01/2016 - 16:04
E' partita la fase finale del progetto di Prevenzione del Diabete di tipo 2 dedicato alla popolazione del Distretto Area Vasta della ASL di Cagliari. L'obiettivo è individuare i soggetti a rischio diabete nella popolazione di età superiore ai 35 anni dei comuni di Cagliari, Monastir, Monserrato, Nuraminis, Quartucciu, Selargius, Sestu, Settimo San Pietro, Ussana (per un totale di oltre 250.000 abitanti).

Proposta di legge Pd sul diabete

  • Mar, 17/11/2015 - 13:30
La Sardegna paga un prezzo molto alto sul fronte del diabete. L''incidenza del diabete infanto-giovanile è di oltre 50 casi per 100mila abitanti (nella fascia d'età 0-30 anni), mentre nel resto d'Italia i nuovi casi annuali registrati si aggirano intorno a 6-7 per 100mila abitanti. Numeri da record che solo la Finlandia nel mondo fa registrare.

“Il diabete vede te. Tu non vedi il diabete”, viaggio nel complesso mondo della malattia del secolo

  • Gio, 12/11/2015 - 12:02
“Mi è piaciuta subito l’idea. Realizzare un libro che parlasse di una sorta di personaggio silenzioso capace di vivere accanto a noi per anni restando in silenzio. Ci guarda ma non lo vediamo. E quando decide di accarezzarci è troppo tardi, è già parte di noi. Dentro di noi. Per sempre. E ci cambia la vita”. Sono queste le parole con cui Claudio Barnini, giornalista, apre il suo libro “Il diabete vede te. Tu non vedi il diabete”, presentato oggi a Roma alla Fondazione Censis. Il ‘personaggio silenzioso’ è evidentemente il diabete, malattia spesso silente, vissuta a volte in silenzio e che agisce nell’ombra.

Diabete, la scuola non lo insegna ancora: sabato un incontro a Sardara

  • Mer, 11/11/2015 - 17:11
Quest’anno, la giornata mondiale, per quello che riguarda il diabete in età pediatrica è dedicata al ”Bambino con diabete e la Scuola” a causa delle numerose criticità nell’inserimento e gestione in ambito scolastico. L’Italia oggi può vantare un eccellente modello di assistenza al diabete in età pediatrica ma carente sugli aspetti sociali. La scuola svolge un doppio ruolo, di istruzione e formazione, ma rappresenta anche un momento importantissimo nel processo graduale di accettazione del diabete da parte del bambino. Avere il diabete non è un handicap ma rappresenta comunque una differenza. L’alunno con diabete deve sempre riflettere sulle conseguenze di quello che sta per fare, spesso deve compiere delle scelte, imparare ad autogestirsi. La nostra scuola deve garantire un adeguato inserimento del bambino con diabete senza creare problematiche psicologiche di esclusione o diversità.

Giornata Mondiale del Diabete: le richieste alla Regione di medici e pazienti

  • Mar, 10/11/2015 - 14:21
Oggi si parla molto di 'tagliare' sui costi dell'assistenza alla persona con diabete. In realtà le persone con diabete sono impegnate ogni giorno per ridurre l'impatto della loro malattia su se stesse, sulle loro famiglie e sulla collettività: lesinare le poche risorse di cui hanno bisogno sarebbe controproducente.

Pagine