Wi-fi free al Policlinico e nuove tecnologie, l’Azienda ospedaliero universitaria punta sull'innovazione
  • Mar, 06/10/2015 - 13:04

Wi-Fi libero al Policlinico. Si parte, anzi si è già partiti con il Blocco Q e nei prossimi mesi si proseguirà con i Blocchi centrali del Duilio Casula di Monserrato. E questa è solo una delle innovazioni tecnologiche che vedranno protagonista l’Aou di Cagliari. Grande spazio alla comunicazione e al filo diretto con i cittadini, con il nuovo sito internet aziendale (www.aouca.it) e i social. La pagina Facebook dell’Azienda ospedaliero universitaria (www.facebook.com/Aoucagliari) è la più seguita tra le pagine Fb delle aziende sanitarie sarde ed è in progressiva crescita, con i suoi 5.000 like e una copertura dei post media di oltre 20mila persone. Stesso discorso per l’account twitter (twitter.com/AOUCagliari), quello di Instagram (@aoucagliari) e il canale youtube Aou Cagliari Tv, tutti mezzi ormai imprescindibili per fare una comunicazione capillare e avere un costante confronto con i pazienti e i loro familiari.

Con il Wi-fi free sarà dato un servizio in più a tutti i pazienti. Saranno attivi tre canali: uno per il personale, uno per gli studenti e un altro per pazienti e visitatori che potranno accedere a internet con facilità. Per collegarsi basterà connettersi normalmente dal proprio smartphone, tablet o pc, alla rete wi-fi: al primo tentativo di connessione nello schermo comparirà un form dove inserire il proprio nome e un indirizzo mail: da quel momento il telefonino sarà abilitato alla navigazione sulla rete wi-fi.

E se la connessione free è una grande comodità per pazienti e visitatori, è decisamente un’importante innovazione per il personale che potrà lavorare in mobilità e senza fili.

Il servizio è già attivo al Blocco Q, ma nei prossimi mesi sarà esteso a tutto il Policlinico. La rete è fondamentale per garantire celerità di risposte ai cittadini e, prossimamente, saranno attivati una serie di servizi web innovativi proprio per agevolare i pazienti. Ad esempio il taglia code virtuale tramite app sullo smartphone: il classico numeretto potrà essere staccato virtualmente oltre che nella maniera tradizionale, col vantaggio di non perderlo e di poter essere guidati all’interno dell’ospedale con la geolocalizzazione.

Dimensione: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati