Vaccinazioni antinfluenzali, al via le prenotazioni a Oristano
  • Ven, 23/10/2015 - 13:17

Prenderanno il via lunedì 26 ottobre le prenotazioni per la vaccinazione contro l'influenza stagionale, campagna che sarà avviata il 16 novembre dal Servizio Igiene pubblica dell'Azienda Sanitaria Locale n.5 di Oristano. Per prenotarsi ci si potrà rivolgere, di persona o telefonicamente, a tutti gli ambulatori di Igiene pubblica della provincia. Il vaccino è gratuito per le persone che presentano problemi respiratori o cardiovascolari, diabete, malattie renali o che hanno comunque compiuto i 65 anni d'età, e per i bambini dai sei mesi in su affetti da gravi patologie. Inoltre, potranno essere vaccinati gratuitamente il personale sanitario di assistenza, i familiari di soggetti ad alto rischio e coloro che lavorano in servizi pubblici di primario interesse collettivo (come scuole, uffici postali, forze dell'ordine), oltre al personale a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali.

Gli ambulatori di Oristano (via Carducci 35, I piano) saranno aperti per le prenotazioni dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12 (tel 0783.317704). I residenti negli altri comuni della provincia dovranno invece recarsi all'ambulatorio di Igiene pubblica più vicino per conoscere giorni e orari in cui si effettua il servizio.

 

Sono in tutto 24mila le dosi acquistate dalla Asl di Oristano per la campagna vaccinale, che quest'anno disporrà non di uno solo, ma di tre vaccini alternativi, che i medici sceglieranno di somministrare a seconda dell'età e delle condizioni del paziente. Il primo vaccino è quello valido per l'età pediatrica, destinato ai bambini dai 3 ai 36 mesi; il secondo è quello intradermico, che può essere somministrato ai soggetti dai 60 anni in su ed il terzo, una novità per la campagna antinfluenzale 2015-2016, è il vaccino quadrivalente, che presenta il particolare vantaggio di proteggere dal virus per un periodo più lungo rispetto a quello garantito da quello classico. In tutti i casi, una sola somministrazione di vaccino antinfluenzale è sufficiente a fornire una buona copertura contro la malattia, mentre ben pochi sono gli effetti collaterali. Sarà il medico a valutare, caso per caso, le controindicazioni.

 

Come ricorda il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) sono circa 40mila le persone che muoiono prematuramente ogni anno in Europa a causa dell'influenza, 8000 quelle stimate nella sola Italia dal Ministero della Salute: per il 90% si tratta di ultrasessantacinquenni. Cifre che potrebbero essere drasticamente ridotte se in particolare le fasce di popolazione a rischio – gli anziani e i pazienti con patologie croniche – si sottoponessero regolarmente alla vaccinazione antinfluenzale. 

Dimensione: 

Contenuti correlati