Trapianti, parla il prof Licinio Contu

Licinio Contu, presidente dell'Admo Sardegna e presidente ADoCeS, sulle delle tecnologie per la tipizzazione del Dna dei donatori di midollo osseo lancia un appello alle istituzioni. "Sono passati tanti anni dal 1987 quando è nato il Registro sardo", spiega il prof pioniere dei trapianti in Sardegna, "ma per riuscire a mantenere il primato dobbiamo continuare a investire in tecnologie. Con 150-180mila euro si può acquistare un macchinario che permette di fare 40mila tipizzazioni in un mese, abbassando i costi a 30 euro per ognuna. Spero le istituzioni si impegnino per questo, perché in questo modo la Sardegna potrebbe diventare la struttura di riferimento del centro-sud".

Dimensione: 
Politica sanitaria: 
Patologie correlate: 

Contenuti correlati