Tavola rotonda su malattie infiammatorie croniche intestinali
  • Lun, 03/02/2014 - 10:42

Una tavola rotonda per fare il punto sulle malattie infiammatorie croniche intestinali. Un momento di incontro fra pazienti e medici che permetta ai malati di usufruire della consulenza scientifica dei maggiorni esperti sui quesiti medici che più frequentemente si presentano nelle varie fasi della malattia per informarli sulle ultime tematiche in materia di malattie infiammatorie croniche intestinali, con un focus particolare su colite ulcerosa e malattia di Crohn. Sabato 8 febbraio dalle 08.30 alle 13.30 nella Sala Search del Municipio di Cagliari (ingresso largo Carlo Felice n.2 angolo via Roma) si terrà il congresso annuale di A.M.I.C.I. Sardegna e A.M.I.C.I. Onlus, Associazione per le malattie infiammatorie croniche dell'intestino, con la tavola rotonda tra medici e pazienti "Le esigenze dei pazienti e le risposte mediche sulle Mici". Interverranno Francesco Cabras, Pietro Loriga e Paolo Usai, rispettivamente direttori delle U.O. di Gastroenterologia dell'ospedale Brotzu, del Santissima Trinità e del Policlinico Universitario.

Si ritiene che ci siano oggi in Italia circa 150mila malati. Sino a quando non saranno state individuate le cause di queste malattie, e conseguenti terapie risolutive, il loro numero è destinato ad aumentare. Negli ultimi cinque anni in Europa le malattie infiammatorie croniche intestinali sono passate da una prevalenza di 3 casi ogni 100mila abitanti a una prevalenza di 6 casi ogni 100mila. Ci si ammala già a 10-12 anni, ma circa il 20 per cento delle forme diagnosticate in età pediatrica può esordire prima dei 10 anni di vita.

Le malattie infiammatorie croniche dell'intestino possono causare forti dolori addominali, sangue nelle feci, incontinenza, ritardo dello sviluppo, deficit di crescita, artrite, malnutrizione e febbricola di origine sconosciuta. Tutte queste persone vanno incontro a problemi non piccoli nella vita di tutti i giorni, ma i problemi più gravi derivano di fatto, da una legislazione che non conosce abbastanza le malattie croniche gravi e acute e non è sufficientemente sensibilizzata alle problematiche che esse comportano.

La manifestazione è inserita nelle attività di formazione e informazione promosse dall’A.M.I.C.I Sardegna, che aderisce all’Albo Regionale del Volontariato e che opera da oltre 20 anni a sostegno dei soggetti affetti da malattie infiammatorie croniche dell’intestino promuovendo, in collaborazione con i servizi sanitari, Sardegna Solidale e le istituzioni, le attività di supporto volte a migliorare i livelli di assistenza e di cura finalizzati alla prevenzione delle complicanze invalidanti connesse alla colite ulcerosa ed alla malattia di Crohn. Sarà allestito specifico punto informazioni per la distribuzione del materiale informativo sull’argomento.

Dimensione: 
Ambito: 

Contenuti correlati