Sospeso il presidio davanti al Microcitemico: "Arru si è impegnato formalmente"
  • Ven, 26/06/2015 - 11:05

Hanno smontato le tende davanti al Microcitemico e i membri del Comitato “In Difesa dell’Ospedale Microcitemico” sono tornati a casa. Dopo la firma di un documento da parte di Luigi Arru, il presidio davanti all’Ospedale Microcitemico per manifestare il disagio delle persone con talassemia è stato sospeso.

"Dopo una lunga discussione in cui sono state presentate le istanze dei pazienti, l’assessore Arru si è formalmente impegnato a lavorare per il mantenimento della specificità della diagnosi, cura e ricerca della Talassemia all’interno dell’ospedale pediatrico di eccellenza in via di costituzione. Ciò anche nell’ottica dell’imminente accorpamento degli ospedali Microcitemico e Oncologico nell’Azienda Ospedaliera “G. Brotzu” che avverrà formalmente il 1/7/2015", fa sapere Thalassa Azione Onlus in una nota. "Il Comitato, preso atto di questo impegno formale, ha deciso di sospendere temporaneamente il presidio, in attesa dell’insediamento del nuovo management e della messa in opera di quanto dichiarato nel documento scritto entro i tempi indicati dall’assessore. Il Comitato vigilerà sull’attuazione di quanto promesso anche in relazione all’attività dei nuovi dirigenti e si riserva di riprendere l’azione di protesta nel momento in cui l’impegno preso dovesse essere disatteso".
 

Patologie correlate: 
Dimensione: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati