Sindrome dell'intestino corto, la parola a Paolo Moi

La  Sindrome dell'intestino corto, Sic, è una condizione che si verifica quando, sia per motivi congeniti, come in pediatria, che in seguito a resezione chirurgica, e questo è più tipico dell'adulto, viene resetto un pezzo dell'intestino e questo determina problemi nutrizionali importanti che variano in relazione all'estensione del tratto che viene rimosso.  "La nutrizione artificiale nella Sic" è l'evento che si terrà il 10 novembre a partire dalle 9 nell'aula Thun dell'ospedale Microcitemico Antonio Cao di Cagliari e chiamerà a raccolta specialisti, operatori sanitari e istituzioni. L'iniziativa è organizzata da Salvatore Murru, dirigente medico dell'Anestesia e Rianimazione dell'ospedale Marino, che dal 2007 è responsabile regionale della Sinpe, Società italiana di nutrizione artificiale e metabolismo. 

L'obiettivo dell'evento, è molto chiaro: creare una rete mettendo a sistema le risorse che già ci sono con un approccio multidisciplinare. Tra gli altri ci sarà Paolo Moi, direttore della seconda Clinica Pediatrica dell’Università di Cagliari, che, in questa video-intervista rilasciata a Sardegna medicina, illustra la sindrome dell'intestino corto. 

 

Leggi l'articolo Nutrizione artificiale, questa sconosciuta. Murru: "Creare la rete tra i professionisti coinvolti"

Dimensione: 
Patologie correlate: 

Contenuti correlati