Sclerosi sistemica, una giornata per la diagnosi precoce a Olbia
  • Ven, 21/10/2016 - 10:12

La Lega italiana Sclerosi Sistemica Onlus, in collaborazione con Asl Olbia e la Protezione Civile promuove la giornata di piazza. Sabato 22 ottobre 2016 dalle 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle 14 alle 16 in piazza Piazza Gallura di Tempio Pausania medici volontari effettueranno l’esame semplice ed indolore per la diagnosi precoce della Sclerosi Sistemica. Sarà  possibile eseguire gratuitamente una Video Capillaroscopia ungueale per indagare il fenomeno delle mani fredde e delle dita viola ovvero il fenomeno di Raynaud. L’esame diagnostico in questa giornata è gratuito. E’ necessario presentarsi per l’esame con le unghie prive di smalto e non avendo fatto la manicure almeno nei 3 giorni precedenti. Ai fini organizzativi è consigliabile la conferma di partecipazione alla mail eventi@sclerosistemica.info

Durante la giornata i volontari della Lega Italiana Sclerosi Sistemica del gruppo Sardegna saranno presenti per distribuire il materiale informativo relativo alla patologia e a rappresentare la nostra attività di advocacy, cioè sostenere il diritto alla cura dei nostri pazienti, spesso legati a condizioni di fragilità e proporne il tema attraverso le nostre campagne informative rivolte all’opinione pubblica mirate a sollecitare il consenso e tenere alta l’attenzione.

Considerata patologia di genere (90% di pazienti è rappresentato da donne nella fascia di età prevalente 45-64 anni), la Sclerosi Sistemica Progressiva è una malattia reumatica e sistemica a carico del tessuto connettivo dovuta da un’alterazione del sistema immunitario. Colpisce i vasi sanguigni, la pelle e numerosi organi interni (cuore, polmoni, reni tratto gastro-esofageo), che nel tempo perdono la loro funzione primaria. Obiettivo dell’evento è quello di promuovere e incrementare le informazioni verso l’opinione pubblica sulla diagnosi precoce della Sclerosi Sistemica. “E’ un dovere ed una necessità anche nei confronti di quelle donne che spesso, per diversi motivi, non hanno accesso ai servizi ospedalieri pubblici rispetto alla diagnostica”, afferma Manuela Aloise, Presidente della Onlus. “Inquadrare il fenomeno delle - Mani Fredde - in fase iniziale può prevenire un decorso severo della malattia reumatica autoimmune e sistemica”, il monito della coadiutrice dell’importante iniziativa di piazza di Tempio Pausania Daniela Marotto medico specialista in reumatologia l'ospedale di Tempio Pausania ASL Olbia (CUP numero verde gratuito 1533 oppure 0789 53659, 53692 lun.-ven. ore 8-18).

L'evento ha il Patrocinio del Comune di Tempio Pausania ed è stato realizzato grazie alla collaborazione di Asl Olbia, Protezione Civile sez. di Tempo Pausania e D.S. Medica.

Patologie correlate: 

Contenuti correlati