In Sardegna solo tre hospice
  • Ven, 31/01/2014 - 14:33

Sono solo tre le strutture che in Sardegna danno la possibilità ai malati terminali di usufruire di cure palliative, per un totale di 44 posti letto e sono l'hospice Ospedale Oncologico A. Businco in via Jenner 1 a Cagliari dell'Asl 8,  l'hospice Madonna di Fatima (Via Stresa  7 Località Sa Tiacca - Quartu S.Elena dell'Asl 8 di Cagliari) e Hospice Ospedale Zonchello in piazza Sardegna 1 a Nuoro dell'Asl 3. Un numero irrisorio se si confrontano i dati con le altre regioni d'Italia fino ad arrivare alla Regione Lombardia, che vanta il primato con 65 hospice e 744 posti letto. I dati si ricavano dalla mappatura, un database completo, stilata dalla Federazione Cure Palliative, che ha censito oltre 2.500 posti letto in 230 strutture in tutta Italia. L'hospice è un luogo d’accoglienza e ricovero finalizzato a offrire le migliori Cure Palliative alle persone malate e ai loro familiari quando non possono essere attuate le cure al domicilio. Prevede anche ricoveri temporanei per il sollievo alle famiglie impegnate nell’assistenza.

In Italia, ogni anno circa 250mila persone muoiono a causa di patologie che, nella fase terminale, sono spesso caratterizzate da dolore, tra cui diverse forme di cancro. Nonostante questo, nel 2008, solo il 37% dei malati inguaribili ha avuto accesso alle cure palliative. "L'accesso ai servizi dipende ancora molto dal livello di conoscenza delle cure palliative da parte dei malati e delle famiglie - continua Luca Moroni - per questo è necessario garantire loro un'informazione adeguata sui diritti, sulle modalità di erogazione e sui centri di riferimento".

Sul sito della Federazione è pubblicato un database completo, ricco di informazioni utili per orientare i cittadini.

 

Dimensione: 
Ambito: 

Contenuti correlati