Sanità, Giunta approva obiettivi per direttori generali aziende
  • Mer, 03/05/2017 - 16:41

Assegnati ai direttori generali delle Aziende del sistema sanitario gli obiettivi per il 2017. Accogliendo la proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru, la Giunta ha articolato gli obiettivi ritenuti strategici in tre aree: quella dell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza, l’area della sostenibilità economico-finanziaria e l’area informatica e dei flussi informativi. 

ATS. Per quanto riguarda l’ATS, gli obiettivi – si legge nell’allegato alla delibera – “sono stati attribuiti partendo dai bisogni emergenti e consolidati della popolazione di riferimento, senza trascurare gli interventi di riorganizzazione strutturale e funzionale correlati alle responsabilità e alle risorse disponibili; particolare rilevanza è stata data all’appropriatezza e all’efficacia del servizio sanitario regionale”. In quest’ottica si inserisce la garanzia del miglioramento del tasso di adesione ai programmi di screening oncologici, con l’indicazione del raggiungimento di una copertura reale per il 2017 è del 40% per i tre esami (colon, cervice uterina, mammella).

Ritenuto strategico l’obiettivo dell’abbattimento delle liste d’attesa, con l’indicazione di dare particolare rilevanza alla gestione delle prenotazioni tramite CUP.

Ancora, all’Ats è stato assegnato il compito di completare l’archivio delle schede di morte dal 2012 al 2016, di avvio e consolidamento del Registro Tumori regionale, di potenziare l'utilizzo dei sistemi informativi in materia di rischi e danni da lavoro (Sistema di sorveglianza MalProf). Sul fronte della sanità animale, si chiede il consolidamento della sorveglianza TBC bovina, del sistema di Audit negli stabilimenti del settore lattiero-caseario, della conduzione del Piano straordinario di eradicazione della Peste suina africana (PSA).

Per quanto riguarda i Lea, la Giunta ha assegnato all’Azienda per la tutela della salute l’obiettivo del miglioramento degli esiti del monitoraggio della griglia dei livelli essenziali di assistenza, insieme al miglioramento degli indicatori del Piano nazionale esiti.

Sul fronte della sostenibilità economico finanziaria, gli interventi richiesti ruotano intorno alla razionalizzazione e al contenimento della spesa, con il miglioramento della gestione amministrativo-contabile tramite la definizione di processi comuni, controllabili e certificabili.

Altri obiettivi sono legati alla realizzazione delle Case della salute e alla riqualificazione e potenziamento del patrimonio immobiliare.

AZIENDE OSPEDALIERE. Il miglioramento degli esiti del monitoraggio della griglia LEA è obiettivo strategico anche per le AOU di Cagliari e Sassari e per l’Azienda Brotzu così come il miglioramento dell'appropriatezza e dell'efficacia dell’assistenza. All’AOU di Sassari viene assegnato l’obiettivo specifico di stipulare il contratto di appalto per i lavori di ampliamento del complesso ospedaliero universitario; all’AO Brotzu la progettazione definitiva dei lavori di riqualificazione dei locali di medicina nucleare, radiologia e endoscopia digestiva del PO Businco entro dicembre 2017 e la progettazione esecutiva dei lavori di riqualificazione delle strutture esistenti in funzione del nuovo assetto organizzativo del PO Microcitemico.

ITER. Eventuali criticità ed elementi che ostacolano il perseguimento degli obiettivi loro assegnati, dovranno essere comunicati alla Direzione generale dell’assessorato. Nel corso del 2018, in seguito alla chiusura dei bilanci d’esercizio e dell’acquisizione dei dati necessari al completamento del processo di valutazione e comunque non oltre il primo semestre, con determinazione del Direttore generale della Sanità verrà nominata apposita Commissione per la valutazione del grado di raggiungimento degli obiettivi. Le risultanze della valutazione verranno comunicate ai Direttori generali a cui verrà concesso un termine per poter eccepire eventuali osservazioni in merito ai risultati conseguiti.

PREMIALITA’. Al termine di tale processo, il grado di conseguimento degli obiettivi sarà valutato dalla Commissione per arrivare all’attribuzione della integrazione del trattamento economico dei direttori generali.


Contenuti correlati