Riparte “MenoMale + 38”, tour virtuale contro il dolore
  • Ven, 11/04/2014 - 11:59

Si è distinta nel corso dell’ultima edizione della Barcolana di Trieste, l’evento velistico più prestigioso d’Italia, non solo perché tra le prime 10 barche a tagliare il traguardo, ma anche perché portavoce di un importante messaggio di sensibilizzazione: il diritto a non soffrire. “MenoMale + 38”, l’imbarcazione sponsorizzata da Mundipharma, si rimette in viaggio per portare avanti il suo progetto di diffusione di una corretta informazione sul dolore cronico e la Legge 38/2010. E lo fa con un tour virtuale alla volta di alcune delle principali città di mare italiane, dando voce a medici specialisti impegnati nella cura dei pazienti che soffrono.

Sulla pagina Facebook di MenoMale +38 (https://www.facebook.com/menomale38?ref=ts&fref=ts) oltreché su Twitter (https://twitter.com/MenoMale38) e Linkedin (Meno Male+38) è possibile seguire la varie tappe del viaggio, che vengono svelate di volta in volta, e leggere le dichiarazioni dei clinici intervistati. Il diario di bordo riporta già le testimonianze dei primi medici incontrati dall’equipaggio. A Ravenna Marco Berti, responsabile del comparto operatorio del Dip. Chirurgico dell’Ospedale di Parma, ha parlato delle indicazioni OMS circa l’impiego dei farmaci analgesici. A Pescara Amedeo Costantini, Responsabile U.O.D. Centro di Fisiopatologia, Terapia del Dolore e Cure Palliative Ospedale SS. Annunziata di Chieti, ha affrontato il tema dell’appropriatezza terapeutica. A Bari sono “saliti a bordo” Claudia Laterza e Vincenzo Falco che hanno testimoniato l’impegno della Fondazione Ant Italia Onlus a fianco dei malati oncologici, mentre Biagio Moretti ha illustrato le diverse tipologie di dolore.

E molte altre saranno le iniziative e le esperienze raccontate durante il tour per informare i cittadini sul dolore, le modalità di misurazione e le possibilità di cura, oltreché sulla Legge 38/2010, la normativa che ha sancito il diritto di ogni italiano a non soffrire.

Il viaggio 2.0 si concluderà all’inizio di maggio, quando la barca a vela raggiungerà una destinazione ancora segreta, un paradiso naturale senza dolore. Dopo il raggiungimento di questa meta finale, le testimonianze dei clinici proseguiranno online per circa un mese.

 

Dimensione: 

Contenuti correlati