Preservare la fertilità della donna sottoposta a intervento chirurgico, un corso a Oristano
  • Lun, 23/05/2016 - 14:38

Si terrà ad Oristano, venerdì 27 maggio, il terzo Corso oristanese della SEGi (Società Italiana di Endoscopia Ginecologica), organizzata anche quest'anno dal segretario regionale Antonio Campiglio, medico dell'Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia dell'ospedale “San Martino” di Oristano. Si tratteranno i temi della chirurgia laparoscopica conservativa della fertilità nella patologia dell'annesso.

L'evento richiamerà ad Oristano circa 120 specialisti da tutta la Sardegna. Saranno presenti tra i relatori anche i direttori delle Cliniche Ginecologiche delle Università di Cagliari e Sassari Gian Benedetto Melis e Salvatore Dessole, il primario dell'Unità Operativa di Ginecologia dell'ospedale microcitemico di Cagliari Giovanni Monni e quello dell'Unità Operativa di Ginecologia dell'ospedale Businco di Cagliari Antonio Macciò. Ospite d'eccezione sarà Alfredo Ercoli, professore associato dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Novara e ricercatore dell'Università Descartes di Parigi, tra i massimi esperti di anatomia chirurgica e chirurgia laparoscopica oncologica. Ad aprire i lavori saranno il Commissario Straordinario dell'Asl 5 Maria Giovanna Porcu, che porterà i saluti dell'Azienda, ed il Capo Dipartimento Cure Chirurgiche Antonio Onorato Succu.

L'appuntamento è di notevole importanza nel panorama dell'aggiornamento specialistico che la sezione sarda della SEGi offre da qualche anno a questa parte ai ginecologi sardi.

Dimensione: 

Contenuti correlati