Parto indolore: conferenze informative a Tempio e Olbia
  • Ven, 31/01/2014 - 13:30

Complicanze, somministrazione, preparazione, visite obbligatorie, costi: sono queste le domande più frequenti fatte ieri dalle future mamme durante la prima Conferenza informativa tempiese sul Parto Analgesia. Tra i diversi sistemi ideati per il contenimento del dolore durante il parto, ora la Asl di Olbia, in via sperimentale, è in grado di offrire in tutte le sue strutture ospedaliere anche la Parto Analgesia. Per poter accedere al servizio è però indispensabile partecipare a una Conferenza informativa entro il settimo mese di gravidanza (32° settimana); effettuare un colloquio con il medico anestesista entro la 35esima settimana di gravidanza ed eseguire gli esami del sangue e l’elettrocardiogramma pre-ricovero. L’analgesia epidurale, in ogni caso, verrà somministrata solo dopo il parere favorevole del ginecologo e dell’anestesista. Ieri, all’ospedale “Paolo Dettori” di Tempio Pausania si è svolta la prima Conferenza informativa; la prima al “Giovanni Paolo II” di Olbia è programmata invece per martedì 04 febbraio. Le donne interessate ad approfondire l’argomento, possono mettersi in contatto con i reparti: La Maddalena,  0789/791243; Olbia 0789/552912 (il giovedì, dalle 08.00 alle 14.00) o allo 0789/552977; Tempio lo 079/678314.

 

Le Conferenze informative

A La Maddalena è sufficiente contattare il reparto, per concordare l’incontro con gli operatori sanitari.

A Tempio la prossima Conferenza informativa si terrà giovedì 06 febbraio 2014, alle ore 12.00, nella sala riunioni al VII piano dell’ospedale tempiese.

A Olbia le Conferenze informative si terranno il 1° e il 3° martedì di ogni mese, a partire dal 04 febbraio 2014: l’appuntamento è fissato per le 10.30 nell’aula formazione al II piano dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Olbia.

Durante le conferenze informative verranno illustrati limiti e vantaggi della parto analgesia, e le modalità d'accesso alla visita anestesiologica, ma anche la possibilità per le donne galluresi di donare il sangue del cordone ombelicale.

Controllo del dolore durante il parto: la scelta alle gestanti

La Parto Analgesia va ad ampliare il ventaglio di offerte dei percorsi per il controllo del dolore: nella Asl di Olbia si seguono da anni percorsi non farmacologici, con metodi naturali, per il raggiungimento del benessere materno-fetale. Si tratta del Parto in acqua, accompagnato dal sostegno emozionale, attraverso coccole e una maggiore attenzione verso le donne, ma anche altri percorsi, come l’uso dello sgabello o in piedi, e le posizioni libere, come con la liana o il pallone.

Dimensione: 
Ambito: 

Contenuti correlati