Metodo stamina, la protesta choc
  • Lun, 25/11/2013 - 14:50

Provocazioni e immagini choc. E' la protesta in piazza Montecitorio dei malati di Sla e distrofia muscolare, che chiedono a gran voce di potersi curare con il contestato metodo Stamina. I manifestanti sono arrivati a sporcare di sangue le immagini di Napolitano e di Beatrice Lorenzin. Sandro Biviano e Roberto Meloni, medicalmente assistiti da volontari, hanno fatto defluire il sangue dal braccio attraverso il tubicino di una flebo direttamente sulle foto, mentre un organizzatore urlava al megafono: "Assassini assassini, vergogna Lorenzin stai mandando a morte questi malati". "Siamo vite a tempo, lasciateci curare". E' uno degli striscioni esibiti dai manifestanti pro metodo Stamina che stamane hanno letteralmente paralizzato il centro storico della capitale. Un centinaio di persone, tra cui anche dei malati di Sla e distrofia muscolare, stanno manifestando davanti alla Camera dei deputati in favore del metodo Stamina, la cui sperimentazione e' stata bloccata da un comitato scientifico istituito dal ministero della Salute.

Il ministro della Salute ha inviato a Palazzo Chigi, dove stanno per essere ricevuti i i manifestanti che chiedono cure attraverso il metodo “Stamina, il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco Luca Pani, il direttore del Centro Nazionale Trapianti Alessandro Nanni Costa e il direttore generale dei dispositivi medici del Ministero della salute Marcella Marletta.

Ambito: 

Contenuti correlati