Le ricadute sanitarie del nuovo Codice degli appalti: un convegno a Cagliari
  • Gio, 27/10/2016 - 14:26

Il nuovo Codice degli appalti, la portata innovativa, i nuovi strumenti a disposizione delle Aziende sanitarie saranno al centro del laboratorio di formazione che si terrà al T-Hotel di Cagliari venerdì 4 novembre 2016 a partire dalle 9.

Il convegno, accreditato con 7,5 crediti Ecm, promosso dalla F.A.R.E, la Federazione delle Associazioni Regionali degli Economi e Provveditori della Sanità e realizzato con il supporto non condizionato di Merck, intende aggiornare gli operatori della sanità sul nuovo Codice degli Appalti (D. Lgs. 50/2016) puntando i riflettori su tematiche di natura procedurale e sul "linguaggio della qualità" tramite approfondimenti teorici e momenti di confronto pratici.

Imperativo qualità, allora. Così la nuova disciplina sancisce che le amministrazioni "procedono all'aggiudicazione degli appalti sulla base dell’offerta economicamente più vantaggiosa" (articolo 95), ribaltando la logica fino ad oggi prevalente dell'aggiudicazione al prezzo più basso e promuovendo, appunto, il criterio della "qualità".

La mattinata si apre con il saluto di benvenuto di Maria Teresa Piras, presidente dell'Arpes, Associazione regionale provveditori economi Sardegna e di Paolo Serra, segretario regionale Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie, Sifo. Il dibattito che prenderà il via con l'intervento dell'assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, sarà moderato da Michela Pellecchia, direttore della Farmacia dell'Ao Brotzu. Poi la parola passerà a Sandra Zuzzi, presidente F.A.R.E, che traccerà un quadro generale delle ricadute in ambito sanitario del nuovo Codice degli Appalti: dalla Direttiva Europea 24/2014/UE al Decreto legislativo di recepimento. L'avvocato Piero Fidanza passerà al setaccio le principali novità del documento, mentre si entrerà nel merito con l'intervento di Virgilio Frau, direttore del Servizio Provveditorato della Asl 4 di Lanusei, dal titolo “Dal criterio del massimo ribasso all’offerta economicamente più vantaggiosa. Quali criteri per la scelta della migliore offerta? Dalla logica del prezzo alla logica del costo”. Chiude la prima parte della giornata la relazione di Marcello Pani, presidente Sifo, sulla costruzione dei lotti di gara. Si riparte nel pomeriggio, alle 14, con il punto di vista del clinico con l'intervento di Sandro Loche del servizio di Endocrinologia pediatrica dell'ospedale Microcitemico di Cagliari.

Poi inizia il lavoro di formazione: presentazione casi, costruzione gruppi di lavoro, individuazione dei group leader, esercitazione pratica per gruppi di lavoro, presentazione casi e discussione. Alle 17 è fissato il termine dei lavori e la consegna dei questionari di valutazione Ecm. 

Dimensione: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati