Le nuove sfide nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche dell'intestino
  • Mer, 19/04/2017 - 18:05

I progressi medico-scientifici, i costi sociali e sanitari, le nuove sfide nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche dell'intestino (MICI) – la malattia di Crohn e la Colite Ulcerosa – saranno al centro della prima edizione del Convegno “Le nuove sfide nella gestione delle MICI: dall’età pediatrica all’adulto e il problema della transizione”Giammarco Mocci e Paolo Lionetti sono i responsabili scientifici dell'evento che è stato organizzato col patrocinio di AIGO (Associazione Italiana Gastroenterologi e Endoscopisti Digestivi Ospedalieri) e SIED (Società Italiana di Endoscopia Digestiva), con la collaborazione dell’associazione nazionale AMICI Onlus, da anni in prima linea nella tutela e nella rappresentanza delle persone con MICI. Il convegno si terrà, venerdì 21 e sabato 22 aprile, al T Hotel, in via Dei Giudicati 66 a Cagliari.

Alla prima giornata di lavori parteciperanno, tra gli altri, anche l’assessore alla Sanità della Regione Sardegna Luigi Benedetto Arru e Simonetta Spiri, giovane cantante sarda affetta da MICI che nel 2008 ha partecipato al talent show di Canale 5 “Amici di Maria De Filippi”  e che racconterà la sua esperienza con la patologia.

In Italia si stima che siano oltre 200mila le persone che convivono con la Colite Ulcerosa o con la Malattia di Crohn, patologie per le quali non è ancora stata individuata una cura e contraddistinte da un impatto negativo sulla vita quotidiana delle persone che ne sono affette. Nella sola Sardegna sono 3.230 le persone cui è stata diagnosticata una delle due patologie e il numero è destinato a crescere nei prossimi anni.

In assenza di una cura definitiva a fare la differenza possono essere la tempestività nella diagnosi, l’esistenza di percorsi diagnostici terapeutici ed assistenziali (PDTA) in grado di prendere in carico il paziente sin dalla diagnosi, un proficuo dialogo tra i professionisti sanitari e le persone con malattia e la facilità di accesso a strutture altamente specializzate nel trattamento della malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa (le cosiddette IBD Unit).

Sono questi alcuni dei temi sui quali si confronteranno medici, specialisti, ricercatori, pazienti e associazioni nella due giorni del Convegno. Un’attenzione particolare sarà dedicata alle MICI in età pediatrica. È infatti sempre più frequente l’insorgenza di queste patologie in giovane età, spesso anche nei primissimi anni di vita. Obiettivo del Convegno è quello di mettere a confronto chi affronta e tratta quotidianamente queste patologie per fare il punto sullo stato dell’arte nella lotta al Crohn e alla Colite Ulcerosa. 

Dimensione: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati