Lanusei, torna Macchiori: iniziativa per riflettere sul disagio mentale
  • Gio, 12/10/2017 - 11:16

La cura delle persone che vivono un disagio mentale passa anche per percorsi che coinvolgono la società e i cittadini, attraverso la lotta allo stigma e la creazione di momenti di condivisione, nei quali la narrazione del vissuto di chi affronta la sofferenza psichica può diventare un momento di crescita per tutti. Un momento che può essere anche di riflessione e di festa.

È con questo spirito che torna, alla sua seconda edizione in Ogliastra, l’iniziativa “Macchiori” promossa dal Dipartimento di Salute mentale della ASSL di Lanusei, diretto da Francesco Tuligi, in programma sabato 14 ottobre per tutta la giornata a partire dalle 9, a Tortolì in via Monsignor Virgilio, accanto alle scuole elementari.
L’evento segue altri analoghi promossi in questi anni in Sardegna e, nell’edizione 2017, si avvale dell’impegno del personale del DMSD, della collaborazione dell’amministrazione comunale tortoliese, di cittadini, associazioni di volontariato e del contributo di alcuni commercianti locali.

«Il progetto punta ad abbattere lo stigma nei confronti delle persone con sofferenza mentale – spiega Francesco Tuligi – se si riduce il pregiudizio aumentano le possibilità, per coloro che ne hanno bisogno, di rivolgersi ai nostri servizi con meno timore del giudizio altrui. Questo accade nel nostro DMSD dove, negli ultimi anni, molti giovani hanno richiesto il supporto dei nostri specialisti aderendo a diversi importanti progetti come “Pittura IncotrArti”, “Montagna terapia”, “Cura del verde”, “Abitare assistito”. Tutto questo è stato possibile anche grazie a iniziative di sensibilizzazione come “Macchiori” che permettono una maggiore comprensione da parte della società del mondo del disagio mentale».

Il programma: dopo il saluto delle istituzioni e la presentazione della giornata, è prevista la presentazione del libro “Portolano della mente” di Gioia Massidda che parteciperà al successivo dibattito. Seguirà la presentazione del progetto “Radio Onde Corte”, la prima radio della Salute mentale in Sardegna e quella del libro “Uniko mondo” di Sandra Pisano, anche lei presente al dibattito. Alle 12.30 è previsto un rinfresco. Alle 15 inizierà una tavola rotonda dedicata alla salute mentale, moderata da Francesco Tuligi, alla quale parteciperanno Assunta Falchi (dirigente psicologa DSMD ASSL Lanusei), Debora Lampis (dirigente psichiatra DSMD ASSL Lanusei), Gioia Massidda e Gisella Trincas (presidente dell’ASARP, l’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica).  Dalle 16 alcuni pazienti parleranno delle loro esperienze. A seguire il saggio del gruppo di danzaterapia e una serata folk.

Dimensione: 

Contenuti correlati