Giuseppe Dessì nuovo presidente della Società Sarda di Ortopedia e Traumatologia
  • Mar, 04/10/2016 - 16:26

La revisione delle artroprotesi è un argomento estremamente attuale per il chirurgo ortopedico. Le protesi hanno un loro ciclo vitale e devono essere sostituite. E' stato questo il tema del trentasettesimo congresso regionale della Società Sarda di Ortopedia e Traumatologia che si è tenuto a Olbia il primo ottobre, chiamando a raccolta tutti gli specialisti sardi e molti esperti nazionali. Gli specialisti si sono confrontati su questo tema alla luce delle esperienze personali e dei dati della letteratura internazionale nel corso dell'evento presieduto da Peppino Mela, direttore della struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia. La traumatologia dell’apparato muscolo scheletrico appare in crescita, anche in relazione all’avanzare dell’età media della popolazione sarda. Questo aspetto, associato al miglioramento delle condizioni e alle aspettative sulla qualità di vita, ha condotto a un incremento degli interventi finalizzati al ripristino e mantenimento dell’autonomia funzionale dell’individuo. 

Nel corso del congresso si sono anche svolte le elezioni del nuovo Consiglio Direttivo della Società Scientifica per il biennio 2016/2018. Giuseppe Dessi, direttore della struttura complessa di ortopedia e traumatologia dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, è stato nominato nuovo presidente, subentra a Massimo Lombardo. La vice presidenza è stata affidata a Francesco Cudoni, direttore della struttura complessa di Ortopedia e traumatologia dell’ospedale SS Annunziata di Sassari. Confermato alla carica di segretario Luciano Cara (Ospedale Marino Cagliari).

Faranno parte del nuovo Consiglio Antonio Capone (Clinica Ortopedica di Cagliari), Andrea Manunta (Clinica Ortopedica di Sassari), Alberto Ferreli (AO Brotzu), Gianfranco Puddu (San Gavino), Francesco Caputo (CdiC S Elena Quartu), Francesco Uda (Olbia), Giovanni Marcello (Nuoro), Daniele Podda (SS Trinità Cagliari ).

La Società Sarda di Ortopedia e Traumatologia vanta una storia lunga 37 anni e si pone nel panorama nazionale come una delle società scientifiche regionali più longeve; con 260 iscritti e riunisce tutti gli specialisti sardi.

 

Patologie correlate: 
Dimensione: 

Contenuti correlati