Giornata mondiale del rene: i nefrologi entrano a scuola per sensibilizzare i giovani
  • Mer, 09/03/2016 - 12:17

In occasione della Giornata Mondiale del Rene il reparto di Nefrologia e Dialisi di Tempio Pausania entra a scuola per prevenire l’insufficienza renale. L’iniziativa punta ad aumentare l’attenzione nei confronti del danno renale cronico e della mortalità cardiovascolari ad esso associate e mira a sottolineare l’importanza della prevenzione, di uno stile di vita sano e la necessità di una diagnosi precoce.

Per tutta la mattina di domani, giovedì 10 marzo 2016, nella Asl di Olbia si terrà la “Giornata mondiale del rene”, che anche quest’anno vedrà impegnati in prima linea gli operatori sanitari: in occasione della giornata organizzata dalla Fondazione italiana del rene Onlus (Fir) e dalla Società italiana di nefrologia (Sin), gli operatori dell’ospedale “PaoloDettori” saranno all’interno dell’Istituto Artistico “Fabrizio de Andrè” di Tempio Pausania, per incontrare un centinaio di studenti, che verranno sottoposti allo screening gratuito delle malattie renali, oltre a rilevare i valori della pressione arteriosa ed effettuare l’esame delle urine.

In contemporanea gli operatori sanitari saranno presenti anche a Olbia, alla scuola media Ettore Pais, dove si terrà una conferenza informativa con i giovani studenti: “La manifestazione punta a far conoscere ai cittadini, in particolare la fascia di popolazione giovane, l’importanza della prevenzione delle malattie renali”, spiega Mario Passaghe, responsabile del reparto di Nefrologia e Dialisi dell'ospedale di Tempio. “Una patologia che può rimanere silente sino alla fase terminale; solo un quarto dei malati è a conoscenza della malattia: per questo sono fondamentali giornate di sensibilizzazione come quella di domani che potrebbero aiutarci a “smascherare” la patologia anche in una fase iniziale”.


Contenuti correlati