Emergenza sangue, l'appello di Ivano Argiolas
  • Mar, 01/07/2014 - 20:42

In Sardegna mancano almeno 50mila sacche di sangue e, con l'arrivo dell'estate, la situazione rischia di precipitare soprattutto a danno dei mille talassemici che, a causa appunto della carenza di riserve, arrivano stremati all'appuntamento ogni tre settimane con le trasfusioni. "Faccio appello ai sardi perché donino il sangue e ci aiutino - dice il presidente dell'associazione Thalassazione Ivano Argiolas - La nostra gente è estremamente generosa, ma il problema è che in Sardegna ci sono i talassemici, come me, che assorbono 50mila sacche di sangue all'anno. Quindi servono piu' donatori, davvero faccio appello ai sardi perche' ci aiutino. Capisco che si possa avere paura ma non ce n'è davvero motivo". Nell'Isola servono in media 105 sacche di sangue ma in tutta la Regione si riesce a recuperarne circa 60. Il resto viene importato al costo esorbitante di 6 milioni di euro all'anno. "Sono soldi che potremmo risparmiare e investire nel nostro sistema sanitario - aggiunge Argiolas - Chiunque pesi più di 50 chili e sia in buona salute puo' donare il sangue, gli uomini 4 volte all'anno e le donne 2 volte". Chi volesse donare il sangue può rivolgersi al Centro trasfusionale del Brotzu dal lunedi' al sabato e nei centri Avis anche la domenica.

Patologie correlate: 
Dimensione: 
Ambito: 

Contenuti correlati