Dieta Mediterranea e salute: prosegue a Pula la Scientific School
  • Ven, 22/09/2017 - 11:23

Una vita in salute grazie alla dieta mediterranea e ai prodotti del territorio. Studi internazionali dimostrano l’importanza dei primi mille giorni di vita del bambino per il futuro della sua condizione fisica a breve e a lungo termine. Per questo, dal 20 al 23 settembre il Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università di Cagliari ha organizzato la scientific school  "Take care of children - Prendersi cura dei bambini. Dieta mediterranea nei primi 1000 giorni di vita. Una vita in salute".

La Scientific School

L’evento, realizzato anche grazie ai fondi messi a disposizione dal bando "Scientific School 2017" di Sardegna Ricerche, è in corso a Pula, nella sede del Parco tecnologico della Sardegna.

 

Obiettivo primario è quello di fornire a medici, studenti, dottorandi, ma anche a tutto il personale sanitario che si occupa dei bambini e delle loro famiglie, una formazione completa sulla Dieta Mediterranea come strumento di prevenzione delle malattie, in particolare di quelle non trasmissibili, e come punto di partenza per orientare gradualmente i bambini verso uno stile di vita sano.

 

Allo stesso tempo, nel corso delle quattro giornate verrà messa in luce l’importanza dell’utilizzo quotidiano di prodotti genuini e delle risorse del territorio, un approccio capace di valorizzare la produzione tipica regionale e allo stesso tempo di tirare fuori il meglio dalla Dieta Mediterranea. Nel corso dell’evento, particolare attenzione verrà dedicata al ruolo dell’Olio d’oliva extravergine di alta qualità, alla metabolomica e alla microbiomica nella medicina nutrizionale.

 

Il programma

Durante le quattro giornate saranno 22 i relatori che metteranno la loro esperienza a disposizione dei discenti. Si tratta di personalità di alto livello provenienti dal mondo accademico non soltanto isolano, coordinate da un comitato scientifico-organizzativo composto dal docente di Pediatria di UNICA Vassilios Fanos, dal pediatra ligure Gianfranco Trapani e dal docente di pediatria dell’Università di Torino Enrico Bertino.

 

Questa mattina è stato riservato uno spazio a una visita guidata agli stabilimenti produttivi della 3A Latte Arborea e in particolare ai laboratori dove viene effettuata l’analisi del latte materno (latte di mamme di neonati pretermineche è indispensabile per la fortificazione individualizzata, un servizio nato dalla collaborazione tra la 3A Latte Arborea e la S.C. TIN, Patologia Neonatale e Nido dell’AOU di Cagliari.

 

Il programma prevede in tutto quattro sessioni tematiche: la dieta mediterranea; il latte materno e non nell’alimentazione infantile; dieta, microbiota e dintorni; dieta mediterranea e stile di vita: implicazioni per la salute futura. La Scientific School termina sabato 23 settembre con un Workshop aperto anche agli studenti delle scuole secondarie dal titolo “SPORT E SANA ALIMENTAZIONE” finalizzato a stimolare l’interesse dei giovani e delle loro famiglie circa i comportamenti corretti da attuare per vivere in salute. All’incontro parteciperà la nutrizionista Giovanna Ghiani.

 

Un momento, inoltre, sarà dedicato alla degustazione dell’olio d’oliva con gli esperti dell’Accademia Olearia srl –Azienda Agricola Giuseppe Fois e dell’Olio Fratelli Pinna di Ittiri (SS), l’obiettivo sarà formare i partecipanti sui rudimenti della degustazione di olio extra vergine al fine di riconoscerne la qualità e le caratteristiche organolettiche.

 

Crediti formativi

L’evento è stato accreditato presso il sistema ECM nazionale e consente di ottenere 13 crediti formativi per Medici chirurghi, Biologi, Dietisti, Farmacisti, Infermieri, Infermieri pediatrici e Ostetriche.

Dimensione: 

Contenuti correlati