Ballo tondo, cibo e matematica per la Notte europea dei ricercatori
  • Mer, 07/09/2016 - 15:39

Cinquanta gol dell’Università di Cagliari. Dal 24 al 30 settembre 2016 si tiene la Settimana della scienza. L’evento coinvolge oltre 300 città europee e culmina venerdì 30 con la Notte europea dei ricercatori. In Italia il progetto coordinato da Frascati Scienza si snoda in 29 città con 350 appuntamenti tra spettacoli, workshop e laboratori. Il team dell’Università di Cagliari, coordinato dal pro rettore Micaela Morelli, prevede due date clou: giovedì 29 la Cittadella universitaria di Monserrato apre laboratori e musei ai cittadini e ospita varie iniziative. Il 30, tra via Università, per l’occasione chiusa al traffico, e il Rettorato - aula magna, chiostro interno, ex seminario tridentino - si tengono Science’s cafè e altri eventi divulgativi. La scaletta della due giorni prevede, dalle 17 a mezzanotte, oltre cinquanta appuntamenti che fanno capo alle sei facoltà e ai diversi ambiti disciplinari e scientifici dell’ateneo.

 

Scienza, appeal e ricerca in ateneo. Tra i vari eventi promossi dai ricercatori cagliaritani - la scaletta definitiva è in fase di chiusura - tesi a cogliere le attenzioni del pubblico e delle nuove generazioni si segnalano “Coccodrilli, squali e tartarughe: fossili nell’area urbana di Cagliari”, “L’esistenza degli dei”, “Il Ballu tundu fa bene alla salute”, “Infinito, arte filosofia e matematica”, “Identità a confronto: il linguaggio delle donne sarde e iraniane” e “Sai cosa mangi? Cibo e scienza si incontrano”. Ampia e variegata attenzione anche a tematiche di biologia, astrofisica, comunicazione, innovazione tecnologica e attualità.

 

Fondazione di Sardegna e comune di Cagliari. L’Università di Cagliari per la Notte dei ricercatori ha il patrocinio e il supporto di Fondazione di Sardegna e Comune di Cagliari. Il progetto, promosso dalla Commissione Europea, è realizzato in collaborazione con Regione Lazio, Comune di Frascati, Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ingv, Iss, Cineca, Garr, Ispra, Crea, Sardegna Ricerche, Sapienza Università di Roma, Università Roma “Tor Vergata” e Università Roma Tre, Università Lumsa di Roma e Palermo, Università di Cagliari, Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Università di Parma, Università Politecnica delle Marche, Università di Sassari, Università di Modena e Reggio Emilia.

 

Frascati Scienza. L’eccellenza e l’importanza della ricerca italiana quale filo conduttore della settimana. Capofila di una rete di ricercatori, università e istituti di ricerca, sparsi per il Paese, Frascati Scienza promuove il più importante appuntamento europeo di comunicazione scientifica. Previsti centinaia di eventi dedicati alla scienza e all’importanza della figura del ricercatore. Tra le infrastrutture di ricerca - fra le più importanti in Italia ed Europa - oltre a Cagliari e Monserrato sono coinvolte le città e le istituzioni di Ancona, Roma, Frascati, Firenze, Sesto Fiorentino, Milano, Trieste, Genova, Modena, Ferrara, Napoli, Caserta, Palermo, Bari, Catania, Lecce, Parma, Pavia, Reggio Emilia, Sassari, Carbonia, Cassino, Gorga, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, Colleferro, Rocca di Papa e Santa Maria di Galeria. Il programma prevede aperitivi scientifici, conferenze, laboratori, giochi, mostre, ‘science trips’, visite nei centri di ricerca e spettacoli. Grande attenzione alle scuole di ogni ordine e grado con eventi riservati agli studenti. 

Patologie correlate: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati