Acquisti in Sanità, investimento in salute: giovedì e venerdì il congresso Arpes
  • Mer, 10/05/2017 - 12:22

Acquisti in Sanità, investimento in salute è il tema del congresso regionale annuale dei Provveditori Economi della Sardegna, Arpes, che si terrà l'11 e il 12 maggio 2017 all'Hotel Regina Margherita a Cagliari. Due giornate per fare il punto sul mercato del farmaco e per aprire il confronto tra pubblica amministrazione e fornitori.

“La scelta del tema per il 2017 è ricollegabile alla necessità di valutare il farmaco non solo come fornitura, ma come un bene che comporta una ricaduta economica e sociale in termini di salute pertanto bisogna ragionare in termini di sostenibilità del sistema”, precisa Maria Teresa Piras, presidente Arpes.

“Quest'anno il titolo "Acquisti in Sanità -investimento in Salute" mira a massimizzare il dialogo intorno agli acquisti ed al loro valore intrinseco”, spiega Paolo Serra, segretario regionale Società italiana farmacisti ospedalieri, Sifo. “La logica del "pay for value" vuole essere condivisa anche con i farmacisti ospedalieri cui è stata data l'opportunità di partecipare attivamente. Gli acquisti pubblici sono normati da percorsi complessi e richiedono valutazioni di funzionalità, economiche e strategiche, che devono essere condivise fra professionalità diverse e complementari. Saranno questi gli elementi di dialogo che verranno rapportati alle gare regionali in unione d'acquisto, che si pongono l'obiettivo di generare economie di scala per contenere i prezzi d'acquisto in un momento di difficile sostenibilità economica”. 

L'evento, organizzato in collaborazione con la Società italiana farmacisti ospedalieri, Sifo, prevede giovedì 11 maggio, dalle 14 alle 19, una prima parte dedicata alla formazione. Dopo l'apertura dei lavori affidata a Maria Teresa Piras, presidente Arpes, e Paolo Serra, segretario regionale Sifo, la parola passerà ad Antonio Plaisant, magistrato del TAR Sardegna, per la relazione “Il nuovo codice degli appalti ad un anno dalla pubblicazione: aggiornamenti giurisprudenziali e normativi e Linee Guida ANAC”. La seconda parte del pomeriggio proseguirà con l'intervento “Il differenziale qualitativo nei medicinali” affidato a Mauro De Rosa, professore a contratto di Politiche Farmaceutiche al dipartimento Scienze del Farmaco Università del Piemonte Orientale – Novara, presidente eletto della Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia, S.I.FA.C.T..

Venerdì, dalle 9 alle 14, spazio al confronto tra le varie esperienze sul farmaco. A Virgilio Frau, dirigente amministrativo della ASSL di Lanusei, il compito di moderare il dibattito che verrà aperto dagli interventi di Giorgio Sorrentino, direttore Generale dell'Aou di Cagliari e Luigi Arru, assessore alla Sanità della Regione Sardegna. Alle 9,30 il testimone passa a Stefano Lorusso, direttore amministrativo dell'Azienda per la Tutela della salute, Ats, che illusterà il ruolo dell'Ats all'interno della nuova governance della Sanità nell'Isola. Alle 10 sarà il turno di Tonino Aceti, coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato “Cittadinanzattiva”, che focalizzerà l'attenzione sull'accesso alle terapie per i pazienti in relazione all'innovazione terapeutica e alle procedure d’acquisto della pubblica amministrazione. Una panoramica sul farmaci innovativi arriverà con la relazione di Marcello Pani, presidente Nazionale Sifo, mentre Elen Catastini, account manager Consip, farà il quadro dell’innovazione negli acquisti in sanità. Un focus su quello che sta cambiando in Sardegna verrà presentato da Cinzia Lilliu, direttore della Centrale Regionale di Committenza, nell'intervento dal titolo “La Centrale Regionale di Committenza e il suo ruolo di Soggetto Aggregatore. La centralizzazione degli acquisti: obblighi e facoltà”.

Giorgio Giusti, wound care marketing manager di Hartmann, parlerà di “Set Procedurali: una scelta importante per recuperare efficienza in sala operatoria”, il dirigente Astra Zeneca Fabrizio Muzio chiuderà il ciclo di interventi affrontando il tema del rapporto qualità-prezzo, Value for money. La mattinata si chiuderà col dibattito tra tutti i partecipanti.

 

 

Dimensione: 
Politica sanitaria: 

Contenuti correlati