“Effetto placebo: istruzioni per l'uso” incontro con Alessandro Giuliani
  • Ven, 29/03/2019 - 15:45

Alessandro Giuliani, biostatistico e primo ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità, sarà ospite dell’incontro “Effetto placebo: istruzioni per l'uso”, organizzato dall’Associazione Salute Attiva Onlus venerdì 5 aprile 2019 alle 19 al THotel a Cagliari.

L'effetto placebo (il miglioramento misurabile di una condizione patologica dovuto apparentemente alla sola convinzione di essere presi in cura) è talmente pervasivo e universale che da decenni si tiene in considerazione la sua influenza in tutte le sperimentazioni cliniche.

Solo negli ultimi anni alcuni ricercatori hanno smesso di considerarlo solo come un effetto bizzarro della mente. Le ricerche del gruppo guidato da Fabrizio Benedetti hanno messo in evidenza le applicazioni cliniche dell'effetto placebo dimostrando che i farmaci hanno differenti effetti se accompagnati o meno da un'aspettativa di guarigione.

"Purtroppo nella corrente sperimentazione sui farmaci si tende ancora a considerare l'effetto placebo come una noiosa sorgente di disturbo da neutralizzare il più possibile", dichiara Alessandro Giuliani. "Lo spostamento dell'attenzione da una ricerca ferocemente riduzionista e geno-centrica a un consapevole uso della complessità dei sistemi, sulla scia di quanto già avvenuto in fisica della materia, è la bella notizia, laddove quella brutta è il persistere dei miti di potenza scientisti nella forma di innamoramento per i Big Data e per metodi esclusivamente informatici."

"La disamina di questi tentativi ci offre la possibilità di un discorso critico sullo stato della ricerca biomedica in un tempo di transizione in cui, insieme a una drammatica crisi di riproducibilità della ricerca di base e al conseguente crollo del numero di nuovi farmaci immessi sul mercato, si cominciano a notare i segnali di una auspicabile rivoluzione dei paradigmi scientifici", conclude Giuliani.

Il presidente di Salute Attiva Onlus, Giulio Cesare Senatore, sottolinea la motivazione che ha portato all’organizzazione di un secondo incontro sull'effetto placebo con il ricercatore Alessandro Giuliani, dopo quello di gennaio che ha visto come ospite il prof. Fabrizio Benedetti: "la realtà dell’effetto Placebo rimette in discussione alcune credenze scientifiche consolidate e si appresta a rivoluzionare il modo di pensare e curare la salute favorendo il passaggio da una medicina del passato, lineare e meccanicistica, ad una medicina del futuro, dinamica e interazionale."

Alessandro Giuliani è nato a Roma (dove vive e lavora) nel 1959, è sposato e padre di due figlie. E’ Primo Ricercatore presso l’Istituto Superiore di Sanità dove si occupa di modellistica statistica e matematica dei sistemi biologici. Ha sviluppato insieme a Joe Zbilut e Chuck Webber dell’Università di Chicago, la tecnica non lineare di analisi del segnale ‘RQA’ (Recurrence Quantification Analysis). Collabora con l’Università Keio di Tokyo e con l’Accademia Russa delle Scienze per lo studio delle transizioni di fase nei sistemi biologici. Tiene spesso corsi di metodologia statistica in Università Italiane ed Estere, è autore di più di 300 pubblicazioni su riviste internazionali ‘peer-review’ e di qualche libro di divulgazione scientifica (Scienza: Istruzioni Per L’uso, Rubbettino, 2010; Filosofia Chimica, Editori Riuniti, 2014; Scienza della Natura e Stregoni di Passaggio, Jaca Book, 2011; L’Ordine della Complessità, Jaca Book, 2009. Cristiani Ragionevoli, Citta Nuova 2018).

 L’associazione Salute Attiva Onlus nasce nel 2013 con l’intento di favorire il dialogo tra operatori sanitari e pazienti, per promuovere la tutela della salute attraverso il miglioramento della qualità dei servizi sanitari offerti e una medicina orientata al rispetto di ogni essere umano. Salute Attiva sostiene progetti finalizzati all’umanizzazione della medicina, per una relazione efficace tra medico e paziente, per un dialogo proficuo tra medicina e società; ritiene fondamentale stimolare un’attiva e costruttiva capacità critica in relazione a temi quali la salute e la malattie, le cure in genere, le scoperte scientifiche, i sistemi sanitari; s’impegna a promuovere il dibattito e il confronto sul tema della trasparenza dei test clinici e delle evidenze scientifiche di farmaci e terapie.

Dimensione: 

Contenuti correlati