Università

Il tumore dell'ovaio fa meno paura

  • Mer, 06/03/2019 - 10:57
Il tumore dell’ovaio fa meno paura. Rappresenta la quinta causa di morte per cancro nelle donne 50-69enni in Italia, ma i decessi legati alla malattia diminuiscono: nel 2015 (ultimo anno disponibile) sono stati 3.186, nel 2013 ne erano stati registrati 3.302, con un calo del 3% in due anni. Il merito è da ricondurre a terapie sempre più efficaci, che permettono di controllare la malattia anche nello stadio metastatico. Tra queste, si annoverano anche i farmaci inibitori di PARP, oggi utilizzabili sia nelle pazienti BRCA mutate che non mutate.

ComuniKare, il primo corso sulla giusta comunicazione in medicina

  • Gio, 07/02/2019 - 17:54
La malattia arriva e rovescia le vite. Le ribalta e manda per aria rapporti, relazioni, certezze. Il cancro è un'esperienza che sconvolge il paziente e i suoi familiari.

“Dalla speranza nel farmaco alla speranza come farmaco” incontro con Fabrizio Benedetti

  • Gio, 10/01/2019 - 09:06
Fabrizio Benedetti, professore di fisiologia umana e neurofisiologia all'Università di Torino, tra i massimi esperti internazionali dell'effetto placebo e della sua applicazione nella pratica clinica, sarà ospite dell'incontro "Dalla speranza nel farmaco alla speranza come farmaco", organizzato dall'Associazione Salute Attiva Onlus sabato 19 gennaio alle 17 al THotel di Cagliari.

Sardegna: nel 2018 stimate 10mila nuove diagnosi di tumore

  • Mer, 09/01/2019 - 10:44
Nel 2018 in Sardegna sono stati stimati circa 10.000 nuovi casi di tumore (5.200 uomini e 4.800 donne), trecento in più rispetto al 2017.

Tumore del seno: "Troppi grassi nella dieta aumentano le recidive"

  • Dom, 28/10/2018 - 14:48
Una dieta troppo ricca di grassi aumenta fino al 24% il rischio di recidiva del tumore della mammella. È dimostrato il ruolo degli stili di vita sani nella cosiddetta prevenzione terziaria, che mira a evitare il ritorno della malattia.

Contro i tumori genito-urinari serve un lavoro di squadra

  • Gio, 25/10/2018 - 17:10
Contro i tumori genito-urinari è sempre più necessario il “lavoro di squadra”. Sono neoplasie in crescita e solo nella Regione Toscana ogni anno colpiscono 5.000 persone. Attraverso un approccio multidisciplinare e multiprofessionale del cancro alla prostata, rene e vescica è possibile prendere in carico il paziente in tutte le fasi della malattia.

Pagine