Storie

Come si cambia, sabato ritorna a Villa Tecla l’ottava Festa dell’Oncologia

  • Mer, 22/05/2019 - 10:01
Una scommessa sulla vita, uno sguardo “diverso” su realtà spesso difficili da dire e tanto spesso da vivere, una lettura e un dire che mette in campo le emozioni, quel movimento del cuore che travolge le quotidianità tanto spesso ripetitive e incapaci di cogliere la novità di ogni oggi. E’ giunta all’ottava edizione la Festa dell’Oncologia organizzata dal gruppo di pazienti oncologiche Abbracciamo un sogno. L’appuntamento è fissato per sabato 25 maggio dalle 16 a Villa Tecla a Flumini di Quartu.

Il docufilm “Seeing Multiple Sclerosis from the Inside Out” in concorso al Caorle Film Festival 2019

  • Gio, 09/05/2019 - 13:05
Il docufilm “Seeing the MS from the Inside Out” realizzato con il contributo non condizionante di Merck e prodotto da Shift.MS, social network per persone con Sclerosi Multipla, è in concorso alla seconda edizione del Caorle Film Festival 2019.

Inaugurata all’Ospedale San Giuseppe la mostra “Vite in attesa”: storie in attesa di nascere, nel cuore di Milano

  • Gio, 09/05/2019 - 12:13
La sorpresa della nascita attraverso i volti e le parole di madri, padri, parenti, medici, infermieri, ostetriche; 40 foto e altrettanti brevi racconti di tutti coloro che aspettano, fremono e si preparano ad accogliere una nuova vita.

Malattie croniche: ogni anno in Europa 200mila morti per la mancata adesione alle terapie

  • Mer, 06/03/2019 - 15:32
La metà dei pazienti colpiti da malattie croniche non assume i farmaci in modo corretto: spesso infatti seguono le indicazioni del medico con discontinuità o abbandonano la cura dopo un breve periodo.

Il tumore dell'ovaio fa meno paura

  • Mer, 06/03/2019 - 10:57
Il tumore dell’ovaio fa meno paura. Rappresenta la quinta causa di morte per cancro nelle donne 50-69enni in Italia, ma i decessi legati alla malattia diminuiscono: nel 2015 (ultimo anno disponibile) sono stati 3.186, nel 2013 ne erano stati registrati 3.302, con un calo del 3% in due anni. Il merito è da ricondurre a terapie sempre più efficaci, che permettono di controllare la malattia anche nello stadio metastatico. Tra queste, si annoverano anche i farmaci inibitori di PARP, oggi utilizzabili sia nelle pazienti BRCA mutate che non mutate.

Pagine