Ricerca e sperimentazione

La Commissione medico scientifica di Telethon nell'Isola

  • Mer, 20/06/2012 - 17:20
Dal 20 al 22 giugno il Parco scientifico e tecnologico di Pula ospiterà la Commissione di Telethon.

Fratture in età pediatrica, Sitop: “Stabili per numero di casi, peggiorano per gravità e complessità”

  • Ven, 10/09/2021 - 11:57
Nel corso della pandemia il numero di fratture nei bambini è rimasto invariato, rispetto a otto anni fa, nonostante le restrizioni imposte dalle regole di prevenzione abbiano ridotto le occasioni per uscire.

Fibrosi cistica, al via l’iniziativa “Vite Salate”

  • Gio, 09/09/2021 - 12:41
In Italia circa 4 bambini a settimana nascono con la fibrosi cistica, la più diffusa malattia genetica grave che interessa quasi 6mila italiani. La fibrosi cistica è una patologia multiorgano dovuta alla mutazione del gene CFTR. Tra i suoi segni distintivi, il sudore dal sapore salato, dovuto al deficit della proteina CFTR che trasporta il cloro nell’organismo. Sebbene i bambini che nascono con questa malattia hanno oggi la possibilità di raggiungere l’età adulta in buone condizioni di salute, vivere con la fibrosi cistica resta un’enorme sfida.

Fondazione Telethon finanzia sette progetti sulle malattie genetiche rare

  • Gio, 09/09/2021 - 12:19
Sette progetti di ricerca scientifica finanziati per un totale di 350 mila euro: dal bando “Seed Grant”, lanciato da Fondazione Telethon per aiutare le associazioni di pazienti con malattie genetiche rare a investire al meglio i propri fondi in progetti di ricerca sulle patologie di proprio interesse, arriva dunque nuova linfa per la ricerca.

@MIELO-Spieghi, la campagna dei pazienti con tumori del sangue

  • Gio, 09/09/2021 - 11:58
Policitemia vera e mielofibrosi sono Neoplasie Mieloproloferative croniche, un gruppo di tumori rari del sangue caratterizzati da alterazioni del midollo osseo e da sintomi aspecifici, difficilmente riconosciuti come possibili segnali di una malattia ematologica. Diagnosi e trattamento arrivano in molti casi con anni di ritardo, esponendo così i pazienti a rischi importanti, sebbene il primo campanello d’allarme sia visibile grazie a un semplice esame dell’emocromo.

Pagine