Primo Piano

13/05/2016
I batteri giusti per vivere (più di) cent’anni
Uno studio guidato da ricercatori dell’Alma Mater con il contributo del Cnr ha analizzato la popolazione batterica intestinale di 24 soggetti di età compresa tra i 105 e i 110 anni per individuare il segreto della loro longevità. I risultati sono pubblicati su Current Biology.
07/05/2016
Talassemia, assistenza a rischio "estinzione"? L'allarme di medici e pazienti italiani
Un modello efficiente e vincente di assistenza alla talassemia, che insieme alle terapie garantisce sopravvivenza e qualità di vita a circa 7.000 pazienti italiani, è messo a rischio dalla contrazione delle risorse e dalla disgregazione delle professionalità impegnate nei Centri esperti.
16/05/2016
Vacanze esotiche? Mappa dei rischi e profilassi vaccinale per tutta la famiglia
I viaggi internazionali, soprattutto in aree tropicali, comportano un elevato rischio di contrarre infezioni in adulti e bambini: secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità circa l’8% dei viaggiatori diretti verso Paesi in via di sviluppo, o aree a rischio, necessita di cure mediche durante o dopo il viaggio: febbre, rash cutanei e diarrea acuta, tra i sintomi più diffusi all’origine di malattie infettive come malaria, epatiti, febbre tifoide e febbre gialla.

15/05/2016
Dall'alimentazione all'immagine corporea, ecco i segreti per una sana pratica sportiva
Lo sport occupa una posizione di fondamentale importanza nell'esistenza dell'uomo con un impatto notevole sulla salute, sulla vita sociale e, più in generale, sulla qualità di vita dell’individuo.
06/05/2016
Oltre 10 milioni di accessi al pronto soccorso nell’ultimo anno legati al dolore
Comprendere meglio le richieste di aiuto delle persone con dolore e trovare risposte sempre più tempestive ed efficaci è l’obiettivo dell’Osservatorio sul dolore acuto, promosso dalla Società italiana di medicina generale e delle cure primarie, SIMG, e dalla Società italiana di medicina di emergenza urgenza, SIMEU.
08/04/2016
Stress e tumori: relazioni pericolose
Uno studio IEO dimostra che i farmaci betabloccanti riducono il rischio di progressione provocato dallo stress nelle pazienti con tumore del seno.

Video

#ciaksivivebene, parte la prima campagna social sulle Immunodeficienze Primitive

Al via oggi #ciaksivivebene, la prima campagna social sulle Immunodeficienze Primitive, gruppo di malattie genetiche rare che colpiscono il sistema immunitario. Sono circa 6 milioni le persone nel mondo che ne soffrono; si stima, infatti, che circa un individuo su 1.200 viva con una delle circa 300 forme di immunodeficienza primitiva, ma molti fanno parte della grossa fetta di pazienti non diagnosticati. Pazienti inconsapevoli, poiché solo una piccola percentuale di questi casi è ad oggi diagnosticata e censita.